Teatro Goldoni di Livorno, al via il 2015/2016 con Verdi e Puccini

Dal prossimo ottobre a maggio 2016: una stagione ricca di appuntamenti quella del teatro livornese tra opera, prosa e concertistica

Stagione nutrita per la lirica al teatro Goldoni di Livorno nella stagione 2015-2016. Cinque gli appuntamenti che vedranno come protagonisti assoluti Verdi, Puccini, Mascagni e un titolo di operetta con La vedova allegra. Il primo appuntamento è in calendario il 7 novembre con La Traviata, mentre il cartellone si concluderà cinque mesi più tardi con l’Aida firmata da Zeffirelli il 13 marzo, passando per Simon Boccanegra, Cavalleria Rusticana e Madama Butterfly.

Per la stagione di prosa e danza saranno invece undici gli appuntamenti (otto di prosa, con doppia replica, e tre di danza) fra contemporaneità e tradizione che attraversano i classici del teatro e della grande letteratura. Si comincia il 27 ottobre con il Don Giovanni diretto e interpretato da Alessandro Preziosi, poi tra gli altri il Decamerone con Stefano Accorsi, Luca De Filippo con Non ti pago, fino a Alessandro Gassmann, con il nuovo lavoro Qualcuno volò sul nido del cuculo. Primo appuntamento invece con la danza, il 20 dicembre, con Romeo e Giulietta.

Infine la concertistica, in due distinti cartelloni: uno con gli interpreti dell’Orchestra della Toscana, per un’offerta di musica sinfonica che accanto ai classici della tradizione inserisce repertori moderni e insoliti, l’altro con la musica da camera ‘Classica con gusto’ che si terrà in Goldonetta, il ridotto del teatro.

Ricca di contenuti ed appuntamenti perciò la stagione che si svolgerà da ottobre 2015 a maggio 2016, con artisti tra i più noti ed affermati del panorama teatrale italiano ed internazionale ed una proposta che guarda alla molteplicità dei linguaggi del palcoscenico rivolta in particolare ai giovani, al mondo della scuola ed alle famiglie. Una specifica attenzione all’accessibilità da parte del pubblico con un contenimento dei prezzi che, rispetto al passato, subiscono una ulteriore diminuzione compresa tra il 10 ed il 18%.

 

Ti potrebbe interessare anche :

- A Firenze #DalìMeetsDante in una mostra sulla Divina Commedia

- Siena, il Pavimento si "riscopre" Ecco le bellezze del Duomo

- A Colle val d'Elsa si mangia etrusco grazie alle Notti dell'Archeologia

04/07/2015