Viaggi/

Toscana capitale del Travel 2.0 Boom di presenze a BTO

Si chiude la VII edizione dell’evento dedicato al turismo online. Quest’anno hanno partecipato 8000 persone e sono stati venduti il 15% in più dei biglietti

bto

Sono stati 8.000 i partecipanti alla settima edizione di BTO – Buy Tourism Online (1000 in più rispetto lo scorso anno), la manifestazione internazionale dedicata al travel 2.0 che si è svolta alla Fortezza da Basso di Firenze il 2 e 3 dicembre.

Tra i numeri dell’edizione 2014 spicca il + 15% di biglietti venduti, oltre all’aumento degli stand che da 43 del 2013 sono passati a 53 con un conseguente ricavo del +26%. Oltre 6.000 sono stati gli utenti unici che hanno seguito in diretta lo streaming dei principali eventi in programma. 124 tra incontri e dibattiti a cui hanno partecipato 230 relatori provenienti da tutto il mondo, 350 i giornalisti e blogger accreditati.

Fra i Paesi presenti, oltre all’Italia: Irlanda, Spagna, Germania, Inghilterra, Svizzera, Usa, Francia, Brasile, Regno Unito, Francia, Olanda, Spagna, Irlanda, Turchia, Portogallo. Anche quest’anno tante le regioni italiane che hanno scelto di essere a BTO. Oltre alla Toscana: Lazio, Liguria, Sicilia, Puglia, Basilicatia, Umbria, Abruzzo ed Emilia Romagna.

Tra i temi principali di questa settima edizione: Web Marketing, Big Data e turismo, sharing economy, storytravelling, turismo sostenibile, l’evoluzione del Mobile, Reputation e Relevance, Mega Metasearch, Hospitality Internet of Things e Wearable technologies.

Tra le curiosità presentate a BTO, e per la prima volta in Italia, l’applicazione “Immersive Shopping” di Amadeus che offre al viaggiatore di vedere in anticipo la camera di albergo del suo prossimo viaggio in tecnologia tridimensionale, attraverso l’innovativo schermo da indossare sul viso, per la realtà aumentata Oculus Rift. Tante le start up presenti in Fortezza da Basso grazie anche alla partecipazione dell’Associazione start up turismo e dell’Associazione italiana turismo responsabile.

BTO è stata l’occasione di conoscere in anteprima alcune tra le più interessanti ricerche del settore. Quella dedicata alle abitudini di viaggio degli under 30 in Italia – “Travel young travel different” – che segnala come i giovani si preoccupino poco se le recensioni online siano vere o false e, infatti, il 92% di loro non prenota senza aver letto le recensioni di altri viaggiatori.

Altra ricerca presentata in anteprima quella di Future Brand con un approfondimento specifico sull’Italia. Dallo studio emerge che sono cultura, bellezza e gastronomia le 3 keyword che vengono attribuite all’Italia e che la contraddistinguono dal resto dei Paesi presi in esame.

Tutto esaurito per l’apertura con Beppe Severgnini, Editorialista del Corriere della Sera e per la tavola rotonda che ha visto confrontarsi Brett Halford, Head of CPC Sales – South EMEA Tripadvisor, Sydney Burdick, Global Communication Trivago, Gurhan Karaagac, Country manager Italia Kayak, Filippo De Matteis, Marketing manager Italia Skyscanner. Tra i personaggi chiave di questa edizione Tomaso Rodriguez, Operations & Logistics Manager Uber, Daniel Edward Craig, Founder Reknown, Walter Lo Faro Sr. Director, Market Management Southern Europe & European Regional Territories Expedia, Serena Riglietti, l’illustratrice della versione italiana di Harry Potter, Des O’Mahony, Chief Executive Officer e Co-founder Bookassist, Fabio Lazzerini, Country Manager Italia Emirates, Paolo Barberis, Consigliere per l’Innovazione del Presidente del Consiglio, Alex Bellini, avventuriero famoso per le traversate oceaniche in solitaria, Massimiliano Ventimiglia, Founder H-Art e Andrea D’Amico, Regional Director Italia booking.com.

Tra gli eventi clou della due giorni l’incontro con Dario Franceschini, Ministro per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo e Sara Nocentini, assessore al Turismo, Cultura e Commercio della Regione Toscana intervistati dal direttore di BTO Giancarlo Carniani e da Philip Wolf, Founder PhoCusWright.

I più popolari su intoscana