Musica/

Toscana cultura della disabilitàIl premio ad Andrea Bocelli

Il riconoscimento è stato organizzato dalla Fondazione Oda in collaborazione con il Comune di Pontassieve. Il tenore lo ha ritirato presonalmente aprendo le porte di casa sua

bocelli

È  stato un pomeriggio “fra amici”, scandito dalle note magistrali della pianista Jin Ju, quello che ha visto la consegna del premio “Toscana cultura della disabilità” ad Andrea Bocelli. Il tenore lo ha ritirato personalmente: ha accolto una delegazione della Fondazione Oda, che ha organizzato il premio in collaborazione con il Comune di Pontassieve, aprendo le porte di casa di sua e ha ricevuto nelle sue mani il riconoscimento, un’opera del maestro Fabio Calvetti dal titolo “For You”.

A consegnarlo, oltre alla pianista Jin Ju che ha suonato due brani per il tenore e al marito Stefano Fiuzzi, c’erano Alessandro Sarti, assessore alle Politiche culturali del Comune di Pontassieve, il presidente della Fondazione Oda Don Vasco Giuliani, il direttore sanitario del Centro Oda di Diacceto Marco Campigli, il responsabile specialista del centro e direttore scientifico del riconoscimento, dottor Stefano Lassi e il maestro Calvetti che in questo periodo si appresta a una doppia esposizione.

IL PREMIO – Il premio “Toscana Cultura della disabilità” – che quest’anno è stato assegnato a Andrea Bocelli, alla Fiorentina e al Comm. Roberto Lupi – nasce per premiare persone ed enti che si siano distinti per il loro impegno a sostegno della disabilità e per averne promosso la cultura: da quest’anno diventerà un appuntamento annuale con la solidarietà. La cerimonia di premiazione della prima edizione si è tenuta lo scorso 4 aprile nella Fattoria di Castiglionchio e grazie ai proventi della serata verrà acquistato un pulmino attrezzato per il trasporto dei disabili assistiti dalla Fondazione Oda a Diacceto.

I più popolari su intoscana