TRAMVIA, LINEE 2 E 3: C'È L'ACCORDO
DAL GOVERNO 121 MILIONI DI EURO

Tramvia, linee 2 e 3: c'è l'accordo  <br> Dal Governo 121 milioni di euro

Dario Nardella e il viceministro Riccardo Nencini hanno siglato l'intesa a Firenze in Palazzo Vecchio. Lavori terminati entro il 2017, anno in cui  la città ospiterà il G8

Novità sul fronte della tramvia a Firenze con un accordo tra Governo e Comune che detta tempi certi per la realizzazione delle linee 2 e 3  e sblocca circa 121 milioni di euro di risorse, destinati all'opera infrastrutturale. L'intesa è stata siglata quest'oggi in Palazzo Vecchio dal vicesindaco Dario Nardella e dal viceministro alle infrastrutture Riccardo Nencini. Il costo totale dell’intervento  è pari a circa 425 milioni, di cui oltre 120,8 milioni del Ministero delle Infrastrutture, 37,7 milioni di RFI,  41,9 della Regione Toscana (di cui 36,6 milioni fondi comunitari), 85,7 milioni del Comune.

 "Le risorse - ha spiegato Nencini - sono legate ad un crono-programma che avrà inizio nel maggio di quest'anno e una conclusione nel dicembre 2017". L'intenzione è quella di completare l'opera che dovrà essere attiva quando a Firenze si terrà il G8. "Lavoreremo prestissimo assieme al nuovo sindaco di Firenze, sulla tratta che riguarda il passaggio a Firenze città, il Lungarno e immagino il collegamento con Bagno a Ripoli", ha sottolineato ancora il viceministro.

La linea 2 prevede il percorso "aeroporto - stazione - Piazza Libertà" mentre il primo stralcio della linea 3 parte da Careggi per arrivare a Viale Strozzi. Sempre riguardo alla linea 3 il comune sta poi definendo con il ministero un nuovo prolungamento fino a piazza della Libertà e sono allo studio ulteriori collegamenti verso Sesto Fiorentino a nord e Bagno a Ripoli a sud, compreso anche il tratto sotterraneo di buona parte del centro storico, di cui sono in via di verifica la fattibilità tecnica ed economica.

"I fiorentini - ha chiosato il vicesindaco Dario Nardella - hanno potuto apprezzare i vantaggi che la linea 1 ha dato loro in termini di efficienza, di risparmio e di viabilità, sono sicuro che potranno avere un po' di pazienza per realizzare la linea 2 e 3 perché allora avremo una città completamente ammodernata e servita con una soluzione decisiva per il traffico".

14/04/2014