Turismo sull'Amiata: un accordo per il comprensorio sciistico

Firmata oggi un'intesa da 500mila euro tra la Regione e i comuni interessati per potenziare le piste da sci

Migliorare l'attrattiva turistica del territorio, potenziando in particolare il comprensorio sciistico amiatino. È questo l'obiettivo dell'accordo da 500mila euro firmato oggi a Firenze tra la Regione Toscana e l'Unione dei Comuni Amiata Val d'Orcia.

Gli interventi che verranno finanziati riguardano i comuni di Castel del Piano, Abbadia San Salvatore e Seggiano. Saranno potenziati gli impianti di produzione neve della pista Crocicchio e della pista direttissima Asso di Fiori, mentre saranno ammodernati quelli della pista di Pianello e della pista Jolly e direttissima fino al bivio con pista Canalgrande Macinaie. In base al cronoprogramma l'esecuzione dei lavori ed il collaudo avverrà entro la fine del 2019.

"Queste risorse erano già state stanziate nel 2018, con la firma di oggi vengono stanziate e potranno essere finanziati gli interventi necessari per l'innevamento e il sostegno al settore sciistico - ha spiegato l'assessore alle attività produttive, Stefano Ciuoffo - fortuntamente la neve per l'Amiata non è l'unico elemento di riferimento, questo comprensorio ha saputo promuovere la propria ospitalità per tutto l'anno ed è un esempio virtuoso, da imitare. L'Amiata ha saputo guardare in avanti e valorozzare le proprie eccellenze, caratterizzarsi per la bellezza dei borghi, l'attrattività del cibo e l'autenticità della propria offerta turistica, tutti elementi molto ricercati nell'ambito del nuovo turismo esperienziale. Nonostante tutto, però, è importante che abbia anche la neve e per questo siamo a fianco dei sindaci e dell'Unione dei Comuni ed abbiamo destinato risorse all'innevamento articiale".

11/03/2019