Attualità/

Tuscany Bike Challenge, pedalando tra bellezze, gusto e tipicità

Un nuovo modo di intendere il ciclismo e di scoprire il territorio: granfondo da Viareggio a Siena, con speciali tappe enogastronomiche a cura di Vetrina Toscana

tuscany bike challenge

Un nuovo modo di vedere e vivere il ciclismo, meno agonistico e più legato al territorio: è il Tuscany Bike Challenge, manifestazione sportivo turistica che prenderà il via il prossimo  15 febbraio a Tirrenia e che toccherà successivamente altre zone della regione. Le tappe sono quelle di Siena (8 marzo), dell’Isola d’Elba (19 aprile), Versilia (26 aprile), Pisa (3 maggio) e Montecatini (7 giugno).  

“Questo progetto è nato da una profonda riflessione maturata lo scorso anno durante la partenza ufficiale della Gran Fondo Città di Pisa in Piazza dei Miracoli – ha spiegato il presidente del Comitato di Tuscany Bike Challenge Paolo Aghini Lombardi – Migliaia di ciclisti schierati ai piedi della torre pendente che non vedevano l’ora di prendere il via alla gara senza accorgersi delle meraviglie che li circondavano. Da qui abbiamo coniato il termine ciclosportiva che prevede una partenza con il chip e 1,2, o 3 rilevamenti di percorrenza in tratti ben definiti. Sono già molteplici le manifestazioni che vogliono adottare questo format, non è un caso se il 23-24 prossimo sarò a Montepellier alla 8èmes “Assies Europpeennes du Cyclosport” ad illustrare il progetto ai massimi esponenti di cicloturismo in Europa”.

La manifestazione, proprio per sostenere il profondo legame con il territorio toscano, sarà arricchita da speciali tappe enogastronomiche alla scoperta dei prodotti tipici delle località toccate dalle granfondo. Il tutto grazie al sodalizio con Vetrina Toscana, il progetto di promozione di Regione Toscana e Unioncamere che mira a valorizzare la rete di ristoranti e botteghe di eccellenza. 

 “La Regione Toscana sta facendo e farà tutta una serie di interventi inerenti il cicloturismo – ha sottolineato il dirigente del settore turismo della Regione Stefano Romagnoli – oltre 230 percorsi protetti e stradali presenti nel portale turismo.intoscana.it; ma anche investimenti in infrastrutture siglando recentemente un accordo con la Regione Umbria per collegare i due territori attraverso percorsi protetti; infine ma non ultimo l’accordo tra Regione, CONI Regionale e ANCI per sostenere gli operatori nell’organizzazioni di manifestazioni con vocazione all’aspetto turistico e alla valorizzazione del territorio”.

Numerosi, infine, gli ospiti del mondo sportivo e giornalistico attesi alla manifestazione: tra questi Francesco MoserMoreno Argentin e Riccardo Magrini.


I più popolari su intoscana