Viaggi/

Un itinerario lungo la Francigena Arriva SciogliVia di parole

Il ciclo di incontri interessa molte città della Toscana e vede la partecipazione di artisti e autori di rilevanza nazionale

Francigena

Cambiamento, Incontro, Corpo, Pane, Stelle, Forma, Albero, Luce. Otto parole per otto città toscane per raccontare la Via Francigena, riscoprendo in chiave inedita, da Radicofani a Pontremoli, ricchezze e bellezze del territorio toscano. Questo l’intento del progetto Scioglivia di parole. Itinerario della Via Francigena Toscana, pensato per contribuire alla valorizzazione di questo storico tratto in occasione della chiusura dei lavori di messa in sicurezza e recupero della piena fruibilità della stessa.

L’idea nasce dalla collaborazione dell’associazione culturale La Nottola di Minerva con la Regione Toscana – Assessorato alla Cultura, Turismo e Commercio – Settore progetti speciali integrati di sviluppo turistico. Scioglivia di parole è un itinerario letterario, musicale e artistico, che coinvolge artisti e autori di rilevanza regionale e nazionale e rivolto a grandi e piccoli.

Il programma prevede 4 appuntamenti, a partire da Firenze, e poi, a seguire, Roma, Torino e Venezia, come invito al viaggio. In ciascuno di questi eventi, con la collaborazione di Produzioni Fuorivia, Gianmaria Testa dialogherà, passo dopo passo, tra letteratura e musica con Erri De Luca (Roma, 17 aprile), Michele Serra (Torino, 9 maggio) e Giuseppe Cederna (Venezia, 13 giugno).

Il secondo appuntamento fiorentino, previsto per il 23 aprile, in occasione della Giornata mondiale del Libro, avrà al centro la parola Corpo e come protagonista Tiziano Scarpa, a partire dal suo libro omonimo e da racconti di viaggio sparsi (nell’ambito del progetto parallelo Reading Creativity Corner).

Accanto a interventi di altri autori, artisti, ma anche artigiani e professionisti toscani che lavorano sul tema del corpo, sarà presentato il libro Ritratti sottratti. Lungo la Via Francigena Toscana, di Enrico Caracciolo e Paolo Simoncelli, che dipinge i volti di alcuni personaggi che il viandante potrà incontrare nel suo cammino (realizzato in collaborazione con Regione Toscana e A.E.V.F.).

Dal 17 maggio il progetto si sposterà sul percorso della Via Francigena, ospiti dei Comuni di Monteriggioni (Cambiamento), nell’ambito del Festival della Viandanza, Radicofani (Incontro), San Miniato (Corpo), Altopascio (Pane), Siena (Stelle), Pietrasanta (Forma), Lucca (Albero) e Pontremoli (Luce), con letture sceniche accompagnate da sonorizzazioni dal vivo. 

Per il programma completo clicca qui.

Lorenzo Degl’Innocenti e Letizia Fuochi tracceranno una mappa letteraria e musicale tra classico e contemporaneo, a partire da otto parole, ciascuna dedicata alle caratteristiche e curiosità del luogo. Lara Albanese ci guiderà nell’osservazione del cielo notturno, per guardare lontano nello spazio e viaggiare indietro nel tempo.

Nei diversi incontri, l’accompagnamento musicale sarà curato da Daniele Bedini, Andrea Beninati, Alex Biagi, Francesco Cusumano, Andrea Laschi, Michele Staino e Renato Cantini (Ipnotize). Da settembre realizzeremo poi dei percorsi con le scuole, per narrare la Via Francigena ai più piccoli. Antonio Ferrara, Arianna Papini, Anna Sarfatti, Beniamino Sidoti e Fabrizio Silei racconteranno storie e leggende dedicate al territorio e alla viandanza.

L’obiettivo è creare un dialogo empatico con le radici storico-culturali del territorio; osservare con sguardo attuale i paesaggi che furono luogo di passaggio e ricovero per tanti viandanti e pellegrini, dimora di chi contribuì alla loro crescita e fonte di ispirazione per tanti artisti.

I più popolari su intoscana