Attualità/

Un tuffo in mare per protesta

L’appuntamento singolare per dire no alle aste degli stabilimenti balneari è per sabato 11 agosto

spiagge bagnanti

Dopo gli ombrelloni chiusi dello scorso 3 agosto, sabato prossimo turisti, imprenditori e dipendenti faranno un tuffo collettivo in mare per dire no alle aste degli stabilimenti balneari italiani. Anche in Toscana sono chiamati a raccolta sulle spiagge tutti i bagnanti e le previsioni parlano di almeno 200mila persone pronte a lanciarsi mano nella mano in acqua per protestare. "Siamo i responsabili dell’offerta turistica italiana – dicono gli organizzatori – rappresentiamo oltre 30 mila aziende con 600 mila addetti e faremo di tutto per salvaguardare il nostro lavoro e quello delle nostre famiglie".

Topics:

I più popolari su intoscana