Innovazione/

Un’idea per l’energia del futuroPremiato studente di Pisa

Giovanni Bruschi è tra i 13 vincitori di Enertoour4Students. E’ andato in Alto Adige e ha visitato impianti per la produzione di energia pulita

Giovanin Bruschi

Si chiama Giovanni Bruschi. E’ iscritto al corso di laurea in Ingegneria edile-Architettura dell’Università di Pisa ed è tra i 13 vincitori di Enertour4Students, il concorso promosso da TIS Innovation Park e Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano che premia le idee innovative proposte da studenti universitari per il futuro energetico dell’Italia.

Il premio di Giovanni è stato un soggiorno di tre giorni in Alto Adige dove ha visitato impianti all’avanguardia per la produzione di energia pulita. Un viaggio che ha permesso anche di entrare in contatto con aziende e istituzioni altoatesine attive nel settore dell’energia.

Abitudini alimentari e ambiente sono i temi trattati da Giovanni, un’idea selezionata tra le 31 inviate da oltre 20 università. Le sue proposte cercano di migliorare i nostri comportamenti a tavola e al supermercato, acquisto di prodotti a km 0 o realizzati in modo sostenibile, un ritorno agli alimenti preparati in casa: pane, pasta, dolci; la coltivazione di alimenti freschi anche in città su terrazzi e nei giardini e altro.

“Sono da sempre stato appassionato di ecologia e crescendo mi sono interrogato più volte sull’impatto che le nostre attività giornaliere hanno sull’ambiente e su come poterle cambiare per limitare il loro effetto – spiega Giovanni – Dalla mia passione per la cucina è nata poi questa idea: trovare il modo di intervenire sulle nostre abitudini alimentari, non solo per far sorridere l’ambiente, ma anche per alzarne la qualità, operando in economia”.

I più popolari su intoscana