Ambiente/

Vento in pompa e idrogeno nel serbatoio

Nasce in Toscana il veliero “Zero CO2”: non inquina né quando manca il vento, né per uscire dei porti

VelieroZeroCo2

Un veliero verde solcherà i mari, grazie a un progetto presentato a Rosignano (Livorno). Si tratta del prototipo messo a punto da Solvicore (joint venture che unisce Solvay e Umicore), commissariato francese dell’energia atomica e delle energie alternative, Università “Fourier” di Grenoble e il cantiere navale Fora Marine di La Rochelle.

Il veliero di 12 metri non inquina né quando manca il vento, né per uscire dei porti: quando le vele non si possono usare, utilizza un motore a idrogeno, che funziona con un sistema ibrido con cella a ‘combustibile-batterie’. Con 150 litri di idrogeno la barca ha un’autonomia di circa 15 giorni di navigazione: con la stessa quantità di carburante si potrebbe produrre energia per 5 appartamenti.

La nuova imbarcazione zero CO2, utilizza l’idrogeno combinato all’ossigeno dell’aria, dentro a una pila a combustione. Un processo che non provoca emissioni tossiche e il cui unico residuo è acqua pura. L’investimento complessivo del progetto è stato di circa 2 milioni di euro. Ma l’imbarcazione sfrutta anche l’energia solare, è infatti dotata di pannelli solari tramite cui sono alimentati gli strumenti di bordo, che forniscono 800 dati al secondo.

Il veliero a idrogeno, equipaggiato con un laboratorio di bordo, partirà presto per una missione scientifica, durante la quale sarà studiato l’inquinamento di aria, acqua e sedimenti del Mediterraneo.

Topics:

I più popolari su intoscana