Made in Toscana/

Vitivinicoltura: aiuti alle aziende danneggiate nel 2008

Al via oggi il bando della Regione per le imprese colpite tre anni fa dalla peronospora della vite

Al via agli aiuti in favore delle aziende agricole toscane che nel 2008 sono rimaste danneggiate dalla peronospora della vite. Il bando è stato pubblicato oggi sul bollettino ufficiale della Regione Toscana ed è aperto alle imprese che hanno ricevuto un danno, a causa della peronospora, uguale o superiore al 30% della produzione media per ettaro del triennio precedente, cioè degli anni 2005-2007.
Il limite minimo del valore economico del danno subito per poter inoltrare domanda di aiuto è 1.000 euro mentre il contributo massimo è di 7.500 euro.

Le aziende dovranno dimostrare l’ effettuazione dei normali trattamenti di difesa contro la peronospora.
Le domande possono essere presentate dal 28 settembre al 12 novembre 2011.

Possono chiedere il contributo tutte le aziende della Provincia di Arezzo e di quella di Siena

In Provincia di Firenze il bando è aperto le aziende dei comuni di Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Calenzano, Campi Bisenzio, Capraia e Limite, Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Dicomano, Empoli, Fiesole, Figline Valdarno, Firenze, Fucecchio, Gambassi Terme, Greve in Chianti, Impruneta, Incisa Valdarno, Lastra a Signa, Londa, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, San Casciano Val di Pesa, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa, Tavarnelle Val di Pesa, Vaglia, Vinci.

In Provincia di Massa Carrara possono chiedere il risarcimento le aziende agricole dei comuni di Massa, Carrara, Montignoso, mentre in Provincia di Pisa quelle dei comuni di Crespina, Fauglia, Montescudaio, Palaia, Peccioli, Pontedera, Riparbella, San Miniato, Terricciola, e in Provincia di Pistoia quelle dei comuni di Lamporecchio, Larciano, Monsummano Terme, Montale, Pieve a Nievole, Pistoia, Quarrata, Serravalle Pistoiese.
 

Per leggere il bando: CLICCA QUI

I più popolari su intoscana