Enogastronomia/

Wine Spectator premia la Toscana Sul podio i vini di Cinelli Colombini

La classifica della celebre rivista statunitense vede al primo posto il Brunello 2006

Wine Spectator, la più prestigiosa rivista americana dedicata al mondo del vino, quest’anno premia un’eccellenza tutta toscana. Donatella Cinelli Colombini sul numero del 30 settembre ha trovato il suo Brunello riserva 2006 in cima agli “Spectator selections”, la classifica dei 100 vini migliori dell’anno.
Ma non solo: la produttrice toscana porta a casa un ottimo risultato anche per il Brunello 2077 Prime Donne e per il Brunello 2007.

Donatella Cinelli Colombini possiede due cantine, il Casato Prime Donne a Montalcino dove produce Brunello e la Fattoria del Colle a Trequanda dove si producono il Chianti Superiore DOCG e il Cenerentola DOC Orcia.
La signora del vino toscano, nata a Siena nel 1953 e laureata in Storia dell’arte medievale, ha messo il suo ingegno a servizio della viticultura, non solo gestendo i 32 ettari di vigneto delle sue aziende ma lanciando iniziative uniche di promozione del territorio.

Come il “Movimento del turismo del vino”, fondato insieme a un gruppo di produttori nel 1993, lo stesso anno in cui la Cinelli Colombini inventa “Cantine Aperte”, la giornata dedicata all’enoturismo che ormai è una tradizione consolidata. Senza dimenticatre il suo Bunello “Prime Donne”, il primo vino che dal 1998 è selezionato da un panel di assaggiatrici: un nettare scelto dalle donne e destinato alle consumatrici.

Topics:

I più popolari su intoscana