Addio a Franco Zeffirelli: è morto a Roma il grande regista toscano

di Costanza Baldini

14 nomination agli Oscar per uno dei maestri del cinema italiano, lutto nel mondo della cultura italiana 

All'età di 96 anni si è spento nella sua casa romana Franco Zeffirelli uno dei registi italiani più amati all'estero, il suo corpo riposerà nel Cimitero delle Porte Sante di Firenze. Nato a Firenze nel 1923, ha avuto un'infanzia non facile, dopo aver perso la madre da piccolo e senza essere stato riconosciuto dal padre è cresciuto in collegio nel Convento di San Marco a Firenze dove ha avuto un maestro d'eccezione: Giorgio La Pira. Dopo aver frequentato l'Accademia di Belle Arti sempre a Firenze ha esordito curando la messa in scena di 'Troilo e Cressida' con la regia di Luchino Visconti.

Le sue prime esperienze nel cinema sono state al fianco di registi importanti come Francesco Rosi, Antonio Pietrangeli e Visconti. Negli anni '50 al Teatro della Scala di Milano ha lavorato a numerosissime opere, ma il successo cinematografico arriva negli anni '60 con le sue trasposizioni sul grande schermo dei drammi di Shakespeare come La bisbetica domata (con Elizabeth Taylor e Richard Burton) e Romeo e Giulietta con i giovanissimi Olivia Hussey e Leonard Whiting che fu un enorme successo di pubblico, 40 milioni di dollari d'incasso solo in America. Per questo è stato anche nominato Baronetto dalla Regina d'Inghilterra.

Sceneggiatore, regista, scenografo il suo nome è indissolubilmente legato a quello dell'Opera. Ha realizzato spettacoli in tutti i teatri più importanti del mondo dall'Oriente agli Stati Uniti. La regia dei suoi faraonici allestimenti presso il Metropolitan di New York come Pagliacci o Madama Butterfly sono passate alla storia.  Il suo ultimo lavoro la regia di una nuova Traviata aprirà la prossima stagione lirica dell'Arena di Verona.

Negli ultimi anni della sua carriera per il cinema ha realizzato film che lo hanno reso uno dei registi italiani più conosciuti all'estero come: Jane Eyre, Un tè con Mussolini (girato in Toscana), Callas Forever con Fanny Ardant dedicato alla sua grandissima amica Maria Callas.

Innumerevoli i riconoscimenti che ha ottenuto nel corso degli anni, tra cui 14 nominations agli Oscar, un nastro d'argento per Romeo e Giulietta, due Emmy Award e ben cinque David di Donatello. 

"Non avrei mai voluto che arrivasse questo giorno - ha commentato sui social il Sindaco di Firenze Dario Nardella - Franco Zeffirelli se n'è andato questa mattina. Uno dei più grandi uomini della cultura mondiale. Addio maestro Firenze non ti dimenticherà".

Nel Complesso di San Firenze nel cuore del capoluogo Toscano ha aperto da appena due anni il Museo a lui dedicato che raccoglie un vero e proprio 'tesoro' con costumi di scena, fotografie, modellini dei suoi spettacoli realizzati in tutto il mondo. 

 

 

15/06/2019