Pop Corn Festival del Corto, nuova edizione con Raffaella Carrà

di Elisabetta Vagaggini

Tra gli ospiti d'onore della manifestazione, che si tiene a Porto Santo Stefano dal 25 al 28 luglio, gli attori Alessandro Haber, Sara Serraiocco e il regista toscano Alessandro Capitani

Il primo film lo ha interpretato a otto anni, era Il tormento del passato, di Mario Bonnard, melodramma strappalacrime uscito nel 1952, e ha proseguito con una carriera cinematografica di tutto rispetto negli anni successivi - lavorando per Florestano Vancini, ne La lunga notte del '43, Carlo Lizzani in La Celestina P... R..., Mario Monicelli ne I Compagni, solo per citare alcuni titoli - ma il suo nome è legato ad una strepitosa carriera televisiva, come conduttrice e soubrette, che l'ha resa nota in tutto il mondo. Raffaella Carrà, regina della tv italiana, oltre che sudamericana e spagnola, torna adesso alla sua grande passione, il cinema, e ai suoi studi al Centro sperimentale di cinematografia: invitata dal Pop Corn Festival del Corto, che si tiene a fine luglio a Porto Santo Stefano, è una dei giurati che assegneranno i premi ai videomaker emergenti.

Sono stati 3000 i film, provenienti da tutto il mondo, che Raffaella Carrà, insieme agli altri giurati, ha dovuto visionare, fino a selezionarne 21, che saranno in programma dal 25 al 28 luglio alla terza edizione del Pop Corn Festival del Corto. Insieme a lei, nella giuria del festival, Manuela Rima, di Rai Cinema, la docente e curatrice d’arte Ersilia Agnolucci, il montatore cinematografico Marco Spoletini, fresco di vittoria, ai David di Donatello, come miglior montaggio per Dogman, di Matteo Garrone, il giornalista e critico cinematografico Carlo Griseri, il costumista coreografo Stefano Giovani, Michele Sabia di Upgradeartist e il presidente, il regista toscano Alessandro Capitani.

Proprio di quest'ultimo sarà proiettato, in apertura del festival, il 25 sera, alle ore 21.00, il film In viaggio con Adele, che vede come protagonisti Sara Serraiocco e Alessandro Haber, i due ospiti d'onore della manifestazione, presenti alla proiezione del film per incontrare il pubblico. Si prosegue venerdì 26, con la proiezione dei cortometraggi nella categoria Corti d’Autore, che continuerà anche sabato 27; domenica 28 il festival si concluderà (ore 21.00) con la proiezione dei cortometraggi in concorso della categoria Opere Prime, a cui seguirà il momento delle premiazioni, che vedrà ospite proprio Raffaella Carrà.

L’iniziativa è diretta da Francesca Castriconi, con l'organizzazione generale di Donatella Cappelloni, per l'associazione Argentario Art day, in collaborazione con il Comune di Monte Argentario, ed ha come obiettivo quello di aprire una finestra sul mondo attraverso la lente del cinema, andando a coinvolgere i residenti e i turisti, alla scoperta di un territorio che ha tanto da offrire, tra natura, storia, arte e nuovi linguaggi.

A salire sul palco, nelle vesti del presentatore, sarà l'attore Andrea Dianetti. Al centro dei 21 film in programma, le scelte di vita nella complessità del contemporaneo, storie di migrazioni, sentimenti, relazioni sul fil di lana, accomunati dal leit motiv, “vita: valore di una scelta”, sintetizzata dell'immagine, dal forte impatto visivo, dell'affiche del festival, realizzata dal fotografo Gilbert Garcin.

In programma corti d'autore, ma anche opere prime, categorie alle quali andarnno i premi messi a disposizione da Panalight: 5000 euro ai corti d'autore e 3000 euro per le opere prime, oltre la contributo del Comune, rispettivamente 1000 e 500 euro.

Il festival sarà una vera festa popolare, con tanto di vero pop corn e una birra "pop corn" offerti al pubblico, una festa alla Fortezza di Porto Santo Stefano, il tour in barca per vedere la costa dalla prospettiva del mare, un aperitivo inaugurale all'Hotel Torre di Cala Piccola e tanto buon cinema al piazzale dei Rioni, ad ingresso libero.

16/07/2019

Piazzale dei Rioni a Porto Santo Stefano in occasione del Pop Corn Festival del Corto
Piazzale dei Rioni a Porto Santo Stefano in occasione del Pop Corn Festival del Corto