Festival del Corto Pop Corn, la madrina è Raffaella Carrà

L'icona della televisione italiana sarà a Porto Santo Stefano e farà parte anche della giuria del Festival in programma a Porto Santo Stefano dal 25 al 28 luglio

Si parla di storia della televisione italiana e subito si pensa a lei, Raffaella Carrà, che sarà la madrina d'eccezione del Pop Corn, il Festival del Corto di Porto Santo Stefano. L'appuntamento è dal 25 al 28 luglio con la nona edizione del concorso internazionale di corti, un'iniziativa organizzata dall'associazione Argentario Art Day.

La Carrà, che da anni ha scelto l’Argentario come sua seconda casa, sarà al festival in qualità di giurata insieme al regista Alessandro Capitani, presidente di giuria, Manuela Rima di Rai Cinema, la docente e curatrice d’arte Ersilia Agnolucci, il montatore cinematografico Marco Spoletini, il giornalista e critico cinematografico Carlo Griseri, il costumista coreografo Stefano Giovani e Michele Sabia di Upgrade Artist. La giuria sarà presente al festival per valutare i lavori in concorso e assegnare il premio per il miglior cortometraggio nelle due categorie, “Corti d’autore”, rivolta ai professionisti del settore, e “Opere prime”, rivolta ai videomaker, agli esordienti o a registi con più esperienza che realizzano il loro primo cortometraggio.

La rassegna, dallo spirito giovane e indipendente, che mira a promuovere un cinema di qualità e allo stesso tempo inedito, è ideata e diretta da Francesca Castriconi, e propone quattro serate di proiezioni nel suggestivo Piazzale dei Rioni, con un maxischermo sul mare, il tutto a ingresso libero.

Per questa terza edizione del festival i lavori si sono ispirati al tema “Vita: il valore di una scelta”. Dopo un’attenta visione (al concorso si sono iscritti oltre 3.000 cortometraggi, provenienti da tutto il mondo da 115 diversi Paesi) ne sono stati selezionati solo 21. Tra i film selezionati troviamo Skin, di Guy Nattiv, vincitore del premio Oscar per il miglior cortometraggio e All These Creatures di Charles Williams, vincitore della Palma d’oro come miglior cortometraggio a Cannes 2018, opere che affrontano in maniera profonda e originale il tema delle scelte nella vita.

 

14/05/2019