'LA REGINA DI CASETTA', IL DOCUMENTARIO DI FRANCESCO FEI ARRIVA IN SALA

di Elisabetta Vagaggini
Regina di Casetta

La pellicola è stata premiata come Miglior film italiano alla 59esima edizione del Festival dei Popoli. Si racconta di Gregoria, unica adolescente di Casetta di Tiara, paese dell'Appennino tosco-romagnolo che conta 11 abitanti

Casetta di Tiara è una piccola frazione del comune di Palazzuolo sul Senio, in una delle ultime propaggini della provincia di Firenze verso l'Appennino Tosco-Romagnolo. E' lì che vive Gregoria, l’unica ragazzina del paese, che conta solo undici anime. Ma Gregoria sta per andarsene, per frequentare in città il liceo.

E' questa la storia raccontata dal documentario “La regina di Casetta” dal regista fiorentino Francesco Fei, che con il suo film, sostenuto da Toscana Film Commission, ha vinto all'edizione 59 del Festival dei Popoli, il premio come miglior film italiano, Premio Cinemaitaliano.Info – CG Entertainment.

In particolare, la narrazione si incentra sull’ultimo anno trascorso dalla giovane adolescente a Casetta, che coincide con l'anno scolastico della terza media inferiore. In un'ora e venti di racconto, il film ripercorre un anno scandito dal naturale trascorrere del tempo e dall'alternarsi delle stagioni, tra la tranquilla vita di paese e l'aspettativa della nuova avventura lontano dai luoghi conosciuti.

Il film, dopo l'anteprima del 9 gennaio vicina ai luoghi nei quali è stato girato (cinema Don Otello Puccetti di Firenzuola),torna in programmazione al cinema La Compagnia di Firenze, da 31 gennaio. Info: www.cinemalacompagnia.it

09/01/2019