Al via le consegne a domicilio con taxi e Ncc

Taxi e Ncc potranno fare servizio di consegna a domicilio di beni di prima necessità grazie all’autorizzazione da parte della Giunta regionale toscana. In via temporanea e solo per il periodo dell’emergenza Coronavirus i taxi e gli Ncc si potranno attivare per fare da vettore per la consegna a domicilio, prelevando i beni di prima necessità direttamente dai produttori, dai commercianti o dagli altri operatori abilitati e recapitarli presso il portone o l’accesso carrabile o pedonale della casa del destinatario.

In mancanza di regole a livello comunale, i conducenti di taxi e di Ncc potranno attivare il servizio semplicemente inviando una comunicazione all’indirizzo di posta elettronica certificata del Comune competente ed indicando la data di avvio ed il riferimento alla autorizzazione/licenza di esercizio.

Nel video il commento dell’assessore alle infrastrutture della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli: