Dop e IGP, l'alta qualità certificata dell'extravergine toscano

Il patrimonio olivicolo regionale è formato da oltre 15 milioni di piante, delle quali più del 90% è costituito da poche varietà: Frantoio, Moraiolo, Leccino, Maurino, Pendolino e Olivastra Seggianese. Oltre 80 però le varietà 'minori' che costituiscono un prezioso patrimonio di biodiversità da preservare. e tutelare. Il quadro del settore in Toscana nel servizio di Simona Bellocci, VoiceOver di Giulia Rafanelli, montaggio di Emiliano Madiai. Per approfondire: https://bit.ly/44olitoscani

07/06/2020