Suvignano, la tenuta confiscata alla mafia diventa una cosa di tutti

Musica, teatro, cibo e parole. Quella di Suvignano (Siena), tenuta simbolo della lotta alla mafia, ha aperto per la prima volta i suoi cancelli per una domenica di condivisione. In quel giorno di festa anche le testimonianze di Antonino De Masi e Federica Angeli, entrambi sotto scorta per non aver voltato lo sguardo, e le canzoni dei Modena City Ramblers.