A Figline Valdarno il gusto della tradizione ad ‘Autumnia’

L'8, 9 e 10 novembre l’appuntamento più atteso dell’autunno valdarnese, quello con la fiera dedicata all’agricoltura, all’alimentazione e all’ambiente

Edizione numero 21 per Autumnia, la fiera dell’agricoltura, dell’ambiente e dell’alimentazione che ogni anno rappresenta un appuntamento imperdibile per gli amanti della natura e dei piaceri della tavola. L’appuntamento è nel centro storico di Figline dall’8 al 10 novembre, con stand aperti il venerdì dalle 15 alle 22, il sabato dalle 9 alle 22 e la domenica dalle 9 alle 20.

Quest’anno il tema scelto dagli organizzatori è “Cambiamo clima”, ossia un invito ad impegnarsi nell’agricoltura per adottare pratiche di valorizzazione del territorio, nell’ambiente per limitare l’uso della plastica attraverso metodi e strumenti innovativi, nell’alimentazione per rispettare la stagionalità dei prodotti evitando sprechi.

In fiera oltre allo spazio riservato ai prodotti tipici da tutta l’Italia e al cooking show (150 metri quadri in Piazza Ficino con Damiano Carrara e altri chef), alla Fattoria degli animali e ai percorsi avventura per i bambini (Giardini Misercordia-Giardini del Cassero), ci sarà ampio spazio anche per il mondo dell’associazionismo in piazza Bonechi e per le istituzioni scolastiche e ambientali in piazza San Francesco e via XXIV Maggio.

Autumnia è però anche cultura, con alcuni appuntamenti che si terranno al Palazzo Pretorio tra cui la mostra “Una miniera per il Valdarno” con oggetti, strumenti da lavoro da miniera e foto scattane nel bacino lignifero a cavallo tra Cavriglia e Figline e alla biblioteca “Marsilio Ficino”, dove è in programma la mostra “La mia arte in ferro” di Arturo Badii, fabbro, artista e socio dell’associazione Civiltà Contadina di Gaville che realizza una serie di sculture in metallo dedicate al territorio valdarnese e, in generale, toscano.

Sempre dalla biblioteca Ficino, inoltre, domenica 10 novembre alle 10,30 si terrà l’iniziativa “Un libro a colazione con passeggiata nel bosco delle storie”. Si parte con la presentazione del libro di Federico Ferrantini, dal titolo “Non siamo che alberi” e si prosegue con colazione e passeggiata per le vie del centro, con particolare attenzione per i suoi giardini. Per l’occasione, i bambini presenti pianteranno anche un albero nell’area verde di via Del Puglia.

Tra le novità di questa edizione ce n’è una tutta dedicata ai bimbi e ai loro genitori, grazie al Baby Pit Stop. Si potrà, quindi, passeggiare senza pensieri per gli stand e, in caso di necessità, approfittare dell'accogliente Nursery comunale, attrezzata con fasciatoio, poltroncina e giochi all'interno del municipio di Figline in piazza IV Novembre (orario apertura: venerdì 15-20, sabato e domenica 9-20). Inoltre, come sempre, sono tantissime le attività per bambini, in programma sabato e domenica: dalle attività insieme alla Protezione civile (tra cui l’inaugurazione di due nuovi mezzi di Gaib e Prociv, sabato alle 16,30 in via Del Puglia ) alle dimostrazioni degli antichi mestieri, dalla fattoria degli animali ai percorsi avventura, senza dimenticare Pompieropoli e altre iniziative che coinvolgono gli alunni delle scuole, con particolare attenzione per la Festa dell’albero (nell’area verde del Nanniccione, a Incisa, dove sono già state piantate 20 piante nei giorni pre-allestimento fiera, 50 bambini della scuola primaria ne pianteranno ulteriori 20, guidati dai Carabinieri forestali). Iniziative per grandi e piccini sono in programma anche nell’area dedicata alle associazioni del territorio, la Piazza della Solidarietà (piazza Bonechi), dove oltre a promuovere le loro attività i volontari proporranno laboratori, spettacoli, performance, giochi, degustazioni, visite mediche e tante altre forme di intrattenimento.

Inoltre l’8 novembre attenzione al Palazzo Pretorio, perché è lì che è attesa una sorpresa che non passerà sicuramente inosservata.

L’evento è completamente gratuito. Per info trasporti, parcheggi, bus navetta, pernottamento visita www.autumnia.it.

08/11/2019