Dal campo alla tavola: arriva la pasta a km zero della Valdichiana

Grazie all'accordo tra Coldiretti, Filiera agricola italiana e Pastificio Fabianelli di Castiglion Fiorentino arriva la pasta 100% toscana

Produrre pasta totalmente toscana, a km zero, realzizata con grano duro proveniente dal territorio della Valdichiana aretina, considerata fin dal tempo dei romani il granaio d'Italia. È questo l'obiettivo dell'accordo "Dal campo alla Tavola", siglato nei giorni scorsi tra Coldiretti, Filiera agricola italiana e Pastificio Fabianelli di Castiglion Fiorentino, in provincia di Arezzo.

Si tratta di un primo test del valore di un milione di euro, e che dovrebbe coinvolgere da 500 a 1000 ettari di superficie coltivata a grano duro.
"Garantiamo agli agricoltori una marginalità dei profitti - afferma Andrea Fabianelli presidente dell'omonimo pastificio - al contempo vorremo che la grande distribuzione abbia la stessa attenzione nei confronti del comparto industriale".

"Accolgo con favore l'accordo siglato volto a sostenere e valorizzare la filiera agroalimentare italiana - commenta il sindaco di Castiglionfiorentino Mario Agnelli - nasce così una filiera Toscana della pasta a Km zero attraverso la produzione di grano duro toscano della Valdichiana aretina che verrà utilizzato dalla parte industriale per produrre pasta 100% toscana passando 'dal campo alla tavola'". Per Agnelli è "una nuova possibilità per tutti, per gli agricoltori che sono chiamati a fare la loro parte in questo avvincente progetto made in Italy, per il comparto industriale e per il consumatore finale che vuole mangiare Made in Italy a Km zero".

15/10/2019