'Trastulli toscani' al via il concorso di Vetrina Toscana dedicato ai dolci

Undici video e un contest per valorizzare la Toscana attraverso i suoi dolci, raccogliendo le ricette della tradizione

Dalla schiacciata alla fiorentina di Firenze alle pesche di Prato, dai brigidini di Pistoia alla schiacciata briaca dell'Isola dElba, dal panforte e i ricciarelli di Siena al buccellato di Lucca, dallo sfratto di Pitigliano al castagnaccio di Livorno. Tantissimi sono i dolci che fanno parte della tradizione culinaria toscana e che raccontano la storia del territorio, simbolo di condivisione, accoglienza e festa. Ogni piccolo borgo ha il suo dolce, ogni ricorrenza ha le sue “chicche”, tenerne traccia è il modo di riappropriarsi di una memoria che rischia di scomparire.

Proprio per celebrare queste prelibatezze Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti del territorio ha realizzato 11 video sui dolci tipici toscani

Non solo, "Trastulli Toscani" è anche un contest che avrà come protagoniste le ricette tramandate nei secoli, ma anche le versioni familiari 'delle nonne', le reinterpretazioni o le nuove proposteCittadini, blogger, giornalisti italiani e stranieri sono chiamati a raccontare la loro Toscana, o un ricordo legato a questa regione, attraverso la storia di un dolce

Tutti i testi e le ricette valutate positivamente saranno pubblicate su www.vetrina.toscana.it. I migliori 50 testi selezionati verranno premiati in un apposito evento organizzato dalla Regione Toscana. Inoltre le ricette saranno anche pubblicate in un e-book gratuito scaricabile. 

Il contest terminerà il 17 luglio 2019. Per info e regolamento: www.vetrina.toscana.it.

17/04/2019