Da Firenze un appello per salvare l'artigianato artistico italiano

Sono cento i firmatari del documento consegnato nei giorni scorsi al Ministero dei beni culturali, del lavoro e dello sviluppo economico per chiedere un aiuto per il settore entrato in crisi per l'emergenza sanitaria

Da Firenze parte un appello per salvare l'artigianato artistico, un mondo fatto di antiche competenze, tradizione e storia che rischia di scomparire travolto dalla crisi economica innescata dalla pandemia.

A lanciare un sos sono i cento firmatatari dell'appello per l'Artigianato artistico italiano, che è stato consegnato nei giorni scorsi al Ministero per i beni e le attività culturali e il turismo, al Ministero del lavoro e a quello dello Sviluppo economico. A sottoscrivere il documento sono imprenditori della moda come Stefano Ricci, ma anche la presidente dell'Accademia delle arti del disegno Cristina Acidini, la regista Cinzia Th Torrini, il presidente della Triennale di Milano Stefano Boeri e molti dei maestri artigiani fiorentini più conosciuti.

artigianato

L'universo dell'artigianato artistico in Toscana è costituito da circa 20mila imprese, che in totale danno lavoro a oltre 100mila addetti. Secondo le prime stime di Artex, il Centro per l'artigianato artistico e tradizionale della Toscana, circa il 30% di queste aziende artigiane rischia la chiusura a causa dell'emergenza Coronavirus. 

L'appello intende portare con forza all'attenzione della politica, l'assoluta necessità di sostenere il comparto, entrato profondamente in crisi a causa delle conseguenze dell'emergenza sanitaria, fino alla ripresa, con azioni mirate a medio e lungo termine, per evitare la perdita di saperi e competenze equiparabili in tutto e per tutto ai nostri maggiori tesori d'arte e cultura.

L'Italia infatti può infatti abbandonare i suoi 'tesori viventi' in questo momento di crisi: significherebbe rassegnarsi a perdere la propria anima e la propria identità, ciò che ci rende unici e ammirati nel mondo intero. Dell'appello si fanno portavoce Associazione Oma - Osservatorio dei mestieri d'arte, Associazione Fatti ad arte e Fondazione Cologni dei mestieri d'arte. 

 

10/07/2020