Dalla Toscana arrivano le protezioni in vetro anti-Covid di Saint-Gobain

Prodotte negli stabilimenti di Pisa e Prato i sistemi in vetro per il distanziamento sociale sono già in commercio e sono adatti a spazi pubblici e privati, daglu uffici ai bar

Dalla sinergia tra Saint-Gobain Glass, leader mondiale nel settore del vetro piano, insieme a Logli Massimo Saint-Gobain, azienda di Prato specializzata in sistemi e accessori per il fissaggio e l’assemblaggio di prodotti in vetro, arrivano le protezioni in vetro anti-Coronavirus made in Toscana.

Negli stabilimenti di Pisa e Prato delle due aziende infatti sono stati realizzati i nuovissimi sistemi di protezione in vetro per il distanziamento sociale, che sono già in commercio e si possono acquistare presso le vetrerie partner Saint-Gobain, dislocate capillarmente su tutto il territorio nazionale.
Queste barriere di separazione in vetro sono adatte per gli spazi comuni pubblici e privati, per gli uffici, per i bar, i ristoranti ed i negozi, insomma per tutti quegli ambienti dove l’uso di questi sistemi è diventato una imprescindibile necessità quotidiana.

Le protezioni di sicurezza in vetro Saint-Gobain offrono diversi vantaggi. Intanto l’assoluta trasparenza e sicurezza grazie ai processi di trasformazione di tempra e stratifica. Il vetro, essendo più resistente ai graffi e non subendo fenomeni di ingiallimento, ha la capacità di conservare la propria brillantezza ed eleganza nel tempo.
Poi hanno elevate proprietà igieniche, in grado di resistere ai microrganismi, che vengono eliminati con una semplice pulizia. Il vetro è un materiale inerte sotto il profilo chimico e biologico, quindi poco ricettivo e poco veicolante di microbatteri e microrganismi di diversi ceppi, oltre a essere facile da igienizzare rispetto alle superfici di altri materiali di uso comune. Infine sono riciclabili totalmente, quindi eco-sostenibili.

25/05/2020