Innovazione: un bando da 4,5 milioni per le imprese toscane

Prende il via il 17 dicembre l'iniziativa della Regione per sostenere le micro, piccole e medie imprese che vogliono investire in progetti innovativi

Dare sostegno alle micro, piccole e medie imprese toscane per la realizzazione di investimenti in progetti innovativi strategici o sperimentali legati alle priorità tecnologiche fondamentali, ovvero ICT e Fotonica, Fabbrica intelligente, Chimica e Nanotecnologia.

Questo l'obiettivo del bando da 4,5 milioni di euro approvato dalla Regione, che siaprirà il prossimo 17 dicembre e andrà avanti fino ad esaurimento risorse. Il bando è cofinanziato dal Por Fesr 2014-2020 e rientra nell'ambito del progetto Giovanisì. Possono presentare domanda le imprese e i liberi professionisti, in forma aggregata o associata (ATI, Rete-Contratto), Reti di imprese con personalità giuridica (Rete-Soggetto), Consorzi e Società consortili.

 "La dotazione finanziaria – spiega l'assessore alle attività produttive della Toscana, Stefano Ciuoffo – prevede 3 milioni e 750 mila euro per le imprese che operano nel settore manifatturiero e 750mila euro per quelle dei settori turismo, commercio ed attività terziarie. Tra gli interventi finanziabili sono comprese le attività innovative di accompagnamento e consolidamento, come l'audit tecnologico e industriale, l'assunzione di temporary manager, il potenziamento di sistemi di raccordo tra supply chain e committenza o tutoraggi industriali. Ma anche percorsi di advanced manufacturing o Industria 4.0 e attività per l'innovazione commerciale ed il presidio strategico dei mercati o per innovazione dei processi e dell'organizzazione con sperimentazione di pratiche di innovazione sociale. Cerchiamo insomma di spingere, oltre che sostenere, le nostre imprese all'innovazione".

09/11/2018