Nasce la Toscana Aeroporti spa Firenze e Pisa, la fusione è fatta

di Samuele Bartolini

Il sistema aeroportuale unico toscano è realtà. La società fiorentina Adf verrà incorporata in quella pisana Sat. Ieri l'ultimo atto del percorso tanto voluto dal presidente ricandidato Enrico Rossi

La Toscana avrà un sistema aeroportuale unico. Dopo tanti litigi e minacce di prevaricazione i due scali di Pisa e Firenze si stringono la mano e volano – è proprio il caso di dire – verso la società unica tanto voluta dal presidente ricandidato Enrico Rossi: la Toscana Aeroporti spa.

Il progetto è di Corporacion America Italia, la società privata del magnate Eduardo Eurnekian che si è installata in quote di maggioranza nei due scali toscani.

Ieri l'assemblea dei soci pisani ha approvato la fusione tra Sat, la società del Galilei, e Adf, quella del Vespucci. Il voto è stato pressoché unanime, la maggioranza a favore della fusione è stata schiacciante raggiungendo quota 99,9 per cento.

E non era così scontato visti i precedenti e la ribellione dei mesi scorsi di Pisa. Lo stesso sindaco Marco Filippeschi, che si era eretto a baluardo sotto la Torre pendente contro la privatizzazione dello scalo, ha fatto un intervento di apertura in assemblea.

E' anche vero che i vertici degli altri soci pubblici del Galilei, la Camera di commercio e la Fondazione di Pisa, avevano già approvato la fusione il giorno precedente. Ora accadrà che la società fiorentina verrà incorporata in quella pisana e l'assemblea dei soci di Sat ha dato mandato al cda di aumentare allo scopo il capitale.

11/02/2015