Primavera d’impresa 2019, quando a sbocciare è l'innovazione

di Gianluca Testa

Sono 73 le aziende toscane che partecipano al concorso. Evento a Prato il 21 marzo con Oscar Giannino e Luca Telese

È (quasi) primavera. L'avvio della nuova stagione, ormai prossima, è sempre sinonimo di rinascita. Una positività che si lega stretta alle fioriture, alla vita, a quel sole che dura più a lungo riscaldando i cuori e le città. Ma se per i poeti l'equinozio è l'inizio di un nuovo amore, per le aziende è il segnale della ripresa.

È in questo contesto che s'inserisce il premio "Primavera d’impresa" promosso da Crisis. Dopo il successo dell'edizione zero, la manifestazione su creatività, innovazione e comunicazione rivolta alle micro, piccole e medie imprese della Toscana si ripropone a Prato - ovviamente il 21 marzo, com'è giusto che sia, negli spazi della Camera di Commercio in via del Romito 71, dalle 9.45 alle 18 - con 73 aziende partecipanti.

Sono alcune delle piccole e medie imprese toscane che, coi loro 10.249 addetti e 180 miliardi di dollari di fatturato, sono prime dell’area OCSE raggiungendo l'equivalente della quota dell'export manifatturiero dell’intera Spagna.

Queste 73 aziende che partecipano a "Primavera d'impresa" rappresentano al meglio questo spaccato contando 50 milioni di fatturato e ben 568 addetti. Numeri in cui, di fatto, non sono conteggiate le aziende neo costituite e le cooperative di comunità.

Le diverse società aderenti si sono candidate con progetti di creatività e innovazione realizzati negli ultimi cinque anni: i loro piccoli e grandi investimenti in innovazione di prodotto, di processo e di organizzazione sono messi a confronto con lo spirito di generare nuovi network. Sono esempi di un motore economico che riesce a creare coesione sociale tenedo insieme tradizione e innovazione, tecnologia e artigianato, mercato globale e legame con il territorio e la comunità.

Inoltre non è un caso che la manifestazione abbia inizio proprio in corrispondenza dell'avvio del Festival dell’economia circolare. "Primavera d’impresa" contribuirà al percorso culturale e al confronto proponendo format di discussione con il presidente della fondazione Symbola, Ermete Realacci, col giornalista Oscar Giannino e la moderazione di Luca Telese. Il dialogo sarà la premessa a un dibattito sulla nostra economia, partendo da temi centrali per il futuro. Abbiamo gli anticorpi per reagire all’aggravamento del quadro economico mondiale? Abbiamo la forza di potenziare il mondo green al fine d'invertire o contenere il drammatico quadro del cambiamento climatico? L’economia circolare sarà un importante tassello nel vostro futuro?

Da queste premesse prenderà le mosse il dialogo conclusivo della prima edizione regionale di Primavera d’impresa, coinvolgendo gli importanti rappresentanti del mondo accademico presenti, le istituzioni, le associazioni di categoria, i candidati stessi. Oltre ai già citati Telese, Giannino e Realacci parteciperanno, tra gli altri, l'assessore regionale Stefano Ciuoffo, il sindaco di Prato Matteo Biffoni, la commercialista e consulente d'impresa Sabrina Cavallini. Parleranno di comunicazione i giornalisti Francesco Carrassi (direttore La Nazione), Monica Guidotti (Tg3), Davide De Crescenzo (direttore intoscana.it) e Antonello Riccelli (Telegranducato). Poi spazio ai giovani, con il contest video "Ti racconto la mia Prato". Alla fine dei lavori, tutti aperti gratuitamente al pubblico, verranno premiate le tre aziende vincitrici dell’edizione 2019.

PROGRAMMA-PDI-2019

Info e programma
www.primaveraimpresa.it

19/03/2019