Tavoli all'aperto per i locali: a Firenze via libera a 8 pedonalizzazioni

Sono stati approvati i progetti di via della Vigna Vecchia, via dei Georgofili, piazza San Pancrazio, via Palmieri e via delle Belle Donne, via del Porcellana, via dei Neri e via Sant'Antonino

Per rilanciare le attività e sostenere la loro ripartenza in sicurezza Firenze punta sugli spazi all'aperto. Ieri la conferenza dei sevizi, che si è riunita per decidere sulle chiusure delle strade per collocare sedie e tavolini da parte dei locali, ha dato il via libera a otto pedonalizzazioni, provvedimenti che riguardano al massimo i giorni da giovedì a domenica in orario 18-24.

Sono stati approvati i progetti di via della Vigna Vecchia, via dei Georgofili, piazza San Pancrazio, via Palmieri e via delle Belle Donne, via del Porcellana, via dei Neri e via Sant'Antonino. Hanno invece ricevuto parere negativo le proposte relative a via Maffia, via delle Oche, il Corso, piazza della Passera e via Lambertesca, su cui il Comune è pronto a effettuare, se i proponenti lo richiedono, sopralluoghi.

"Commercio, artigianato, centro storico e quartieri, quello messo a punto è un grande piano straordinario che consente di sostenere il rilancio di tutte le attività cittadine - ha sottolineato l'assessore al commercio del Comune Federico Gianassi - un meno di un mese più di 900 procedimenti attivati, un impegno importante dei nostri uffici per una ripartenza in sicurezza. Siamo davvero soddisfatti della partecipazione della città a questa iniziativa".

Delle 903 domande arrivate al Comune per l’occupazione di suolo pubblico, finalizzata alla collocazione di sedie e tavolini, 736 sono state a semplice comunicazione e 167 sottoposte a autorizzazione. Per quanto riguarda i centri commerciali naturali cinque hanno già avuto il via libera (San Pierino, San Lorenzo e comitato di via dell'Ariento), per tre il parere favorevole è rimesso all'esito dei sopralluoghi e solo uno ha ricevuto parere negativo.

 

 

 

04/07/2020