Vendemmia in Toscana, un'annata generosa: in aumento la produzione

Tra pochi giorni inizia la raccolta dell'uva: secondo le stime di Coldiretti ci sarà un +15-20% della produzione rispetto allo scorso anno

Sarà un'annata abbondante per la vendemmia in Toscana: tra pochi giorni inizierà la raccolta dell'uva, con una produzione secondo le stime di Coldiretti complessivamente in aumento tra 10% e il 20% circa rispetto allo scorso anno, che per la grave siccità è stato tra i più scarsi dal dopoguerra.

In totale a livello nazionale si prevede una produzione di 46/47 milioni di ettolitri rispetto ai 40 milioni del 2017. La vendemmia, per effetto delle piogge che hanno caratterizzato la primavera e l’inizio dell’estate, si allunga con un ritardo di circa una settimana rispetto allo scorso anno.

“Le condizioni attuali fanno ben sperare per una annata di buona e ottima qualità – spiega Tulio Marcelli, presidente di Coldiretti Toscana - anche se l’andamento della vendemmia dipenderà molto dal resto del mese di agosto e da quello di settembre. Si parte tradizionalmente a fine agosto con le uve bianche di pinot e chardonnay in un percorso che prosegue a settembre ed ottobre con la raccolta delle grandi uve rosse autoctone come Sangiovese e Montepulciano”.

20/08/2018