Vendemmia: in arrivo un'ottima annata per il vino Toscana Igt

Buone notizie per la qualità delle uve e la quantità della produzione attesa dal consorzio che riunisce 1770 produttori in tutta la regione

Buone attese dal punto di vista della quantità e ottime sotto il profilo della qualità: è il giudizio per la vendemmia 2019 per il consorzio del Toscana Igt, realtà che riunisce 1770 produttori per 76 milioni di bottiglie e un valore della produzione di 380 milioni di euro.

Il vino Toscana Igt può essere prodotto in tutte e dieci le province della regione e in ottanta tipologie tra rosso, bianco, rosato e passito. La vendemmia è iniziata nell'ultima settimana di agosto con le varietà bianche e precoci nella zona della Maremma e probabilmente si protrarrà fino alla prima decade di ottobre per le zone più centrali e con le uve per le tipologie vendemmia tardiva.

L'andamento climatico dell'annata 2019 è stato molto variabile ma abbastanza uniforme su tutto il territorio e i vigneti comunque hanno ben reagito e sono arrivati al momento della raccolta in ottime condizioni fisiologiche.
Per il presidente del Consorzio Vino Toscana Cesare Cecchi, "come ogni anno c'è grande eccitazione nelle campagne toscane per la fase vendemmiale che è il momento più importante dell'anno per le aziende. La produzione del vino Toscana Igt è impegnativa date le numerose varietà impiantate e le diverse caratteristiche territoriali che costringono i produttori ad affrontare la vendemmia con molta attenzione. Auguro a tutti che con la vendemmia 2019 si possano ottenere ottime qualità da ogni tipologia del vino Toscana Igt, denominazione molto importante nel panorama della produzione vitivinicola nazionale".

17/09/2019