Moda e lusso: Yves Saint Laurent prende 'casa' a Scandicci

Aprirà nella città toscana l'Atelier Maroquinerie della griffe internazionale: accordo per il contratto di locazione al Palazzo delle Finanze

Nuova vita a Scandicci per il 'Palazzo delle Finanze', immobile degli anni Novanta costruito per ospitare il Centro del Ministero delle Finanze ma mai portato a compimento. Oggi - nella città polo della moda - il complesso diventerà centro di produzione per la griffe Ives Saint Laurent. Nella giornata di ieri è stato infatti siglato l'accordo per la finalizzazione del contratto di locazione delll'immobile a favore del brand. Accordo che porta la firma del sindaco Sandro Fallani, dell'amministratore delegato di Yves Saint Laurent Francesca Bellettini e di Fabrizio Palermo, amministratore delegato del Gruppo Cassa Depositi e Presiti.

Il complesso - di circa 28700 metri quadri - si trasformerà nell’Atelier Maroquinerie Yves Saint Laurent e sarà consegnato alla casa di moda nel mese di settembre 2022. Fino ad allora, la Cassa Depositi e Prestiti effettuerà tutte le attività di riqualificazione e riconversione necessarie a rendere il complesso immobiliare adatto all’attività industriale prevista dal marchio. Si tratta di interventi per circa 28,5 milioni di euro.

“Saint Laurent riconosce da anni le competenze artigianali e manageriali offerte dall’area di Scandicci e con il nuovo Atelier Maroquinerie, conferma ulteriormente l’importanza di questo territorio per il proprio successo- ha commentato Francesca Bellettini, amministratore delegato di Saint Laurent - Investire sulla qualità del prodotto, sulle persone e l’innovazione è fondamentale per consolidare ulteriormente la nostra riconoscibilità nel settore e per il raggiungimento dei nostri ambiziosi obiettivi futuri”.

"Prosegue  l’impegno di Cassa Depositi e Prestiti per la valorizzazione del territorio, attraverso iniziative di trasformazione urbana - ha aggiunto Fabrizio Palermo, amministratore Delegato del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti. Iniziative - ha aggiunto - capaci di donare alla collettività spazi innovativi, funzionali e sostenibili. Anche così’ si promuove il futuro e si sostiene la crescita del nostro Paese”.

“Un edificio da anni inutilizzato, tra pochissimo tempo rappresenterà un’eccellenza mondiale della pelletteria di lusso, della creatività, del lavoro – ha chiosato sindaco di Scandicci Sandro Fallani – la rinascita di quest’area è la prova che quando tutti lavoriamo con un impegno comune il nostro paese è capace di fare grandi cose, e di vincere qualsiasi condizione di degrado: di questo ringraziamo Cassa Depositi e Prestiti e Saint Laurent per la determinazione che hanno messo nell’ottenere questo risultato”.


11/01/2020