25 aprile: tanti concerti ‘antifascisti’ in giro per la Toscana

di Costanza Baldini

Nada, Modena City Ramblers, Angela Baraldi, Paolo Benvegnù, Marina Rei, Simone Cristicchi e l’Orchestra della Toscana, il Coro dei minatori di Santa Fiora, e tanti altri si esibiranno gratuitamente in tutta la Toscana

Il 25 aprile in tutta la Toscana si celebra la giornata della liberazione dal nazifascismo, e quale modo migliore per festeggiare se non con un concerto all'aria aperta. Tantissimi sono gli eventi a ingresso gratuito con alcuni dei nomi più importanti della musica italiana, sparsi in tutta la Toscana, eccone alcuni.

A Firenze l’Orchestra della Toscana eseguirà il tradizionale concerto del 25 aprile, quest’anno in compagnia di Simone Cristicchi che porterà una versione rinnovata dello spettacolo ‘Mio nonno è morto in guerra’.

Alla Casa del Popolo di Fiesole, al via con il 25 aprile, la Festa d’Aprile: dalle 18.00 ‘Terrazza d'autore’ Pagano - Live in Fiesole, concerto di brani originali e del repertorio cantautorale italiano e alle 19.30 “apericena resistente" al Bar del circolo.

A Prato come ogni anno si tiene ‘Bomba libera tutti’ una giornata di musica a ingresso gratuito in piazza dell’Università. Quest’anno sul palco pratese si alterneranno Paolo Benvegnù e Marina Rei con ‘Canzoni contro la disattenzione’, in apertura i Tundra Orbit.

A Siena in piazza del Mercato alle 18 si terrà il concerto ‘E ancora fischia il vento’ organizzato da ANPI, ARCI, CGIL, Nonunadimeno Siena, Sezione Soci Siena Unicoop Firenze, Spi Cgil. 

A Lucca si festeggia la Liberazione con il concerto di Nada che si esibirà nei suoi storici successi e nelle produzioni più recenti.

Al Cassero Senese di Grosseto all’interno del ‘Festival resistente’ alle 17.30 si terrà ‘Briganti di Maremma’ un pomeriggio di canti in compagnia dei gruppi di musica popolare che hanno incrociato in questi anni i Briganti. Dieci anni di tradizione e resistenza dal sapore maremmano. Alle 19 gli Irata presenteranno “Se vi Assiste la Memoria” ispirato al memorabile concerto dei CSI, ‘Un giorno di fuoco’. Il progetto degli Irata non è un semplice omaggio alla storica band, ma soprattutto un tentativo di recuperare, conservare e divulgare la memoria storica di uomini e donne che hanno fatto la Resistenza. Grazie a un continuo lavoro di ricerca e approfondimento su scritti dell’epoca, oltre a poche e fortunate testimonianze dirette, le letture degli Irata daranno voce ad alcuni dei personaggi che hanno animato le esperienze “resistenti” dell’Appennino Tosco Emiliano e non solo.

In occasione del Festival Resistente di Follonica e Alta Maremma all'Ex Casello Idraulico pomeriggio folk con l’esibizione delle ‘De’ Soda Sisters’ trio formato da Benedetta, Lisa e Veronica racconta tradizioni e storie della nostra regione.

In Mugello si terrà il tradizionale "Pranzo Partigiano" del Circolo Arci Il Tiglio di Vicchio, seguito dal concerto in piazza di Angela Baraldi e Giancane.

A Fornacette in provincia di Pisa giovedì 25 aprile ore 13 si terrà il concerto gratuito Modena City Ramblers e Er Piotta, aprono la serata Borrkia Big Band e Marco Calliari.

A Santa Fiora si esibirà il Coro dei minatori con ‘Santa Fiora… che bel fior’, una passeggiata scandita da tappe di memoria in ricordo della festa della Liberazione in compagnia gli alunni dell’istituto comprensivo Pratesi.

Calendario in aggiornamento su:
www.arcitoscana.it

 

19/04/2019