A Castelfranco di Sotto la prima edizione del ‘Generazioni Festival’

Il 3 e 4 maggio tanti eventi tra musica, letteratura, dibattiti, birra e buon cibo, ospite speciale Michael Chapman

Un vero confronto tra generazioni, tra over quaranta e ventenni, analogico contro digitale, lentezza contro velocità. La chiave di tutto è la comune passione per la musica, la letteratura, il dibattito e l’attualità. Questo sarà il filo conduttore del ‘Generazioni Festival’ che si terrà il 3 e 4 maggio a Castelfranco di Sotto con storie di musica, editoria, letteratura, fotografia, birra, vino e buon cibo.

Varie associazioni, tra le quali Musicastrada, Cani Bastardi e Ass.ediati hanno organizzato due giornate nella provincia di Pisa con l'obiettivo di bypassare i limiti generazionali con concerti, incontri, youtuber e blogger accuratamente scelti da due generazioni lontane ma vicine. La location che ospiterà il Generazioni Festival è il Teatro della Compagnia inaugurato a novembre 2013.

Si comincia il venerdì 3 maggio alle 19 con l’incontro/dibattito con Maurizio Blatto dal titolo “Può lo streaming permettisi di eguaglià il vinile?”. Maurizio Blatto, storica firma della rivista musicale Rumore, scrittore e appassionato di musica e vinili, ha pubblicato “L’ultimo disco dei Mohicani” (commedia all’italiana in un negozio di dischi) e MyTunes. Gestisce Backdoor leggendario ritrovo torinese per malati di vinile e tiene reading, corsi di scrittura creativa e narrazione pop.

Alle ore 21.45 in concerto Simone Romei, in arte DesMoines, da qualche parte tra il folk britannico degli anni ’60, il fingerpicking primitivo e la tradizione americana. Mentre alle 22.45 in concerto il grande Michael Chapman, classe ’41, uno dei più conosciuti finger pickers inglesi, coetaneo di artisti come John Martyn, Davey Graham e Bert Jansch. Inspirato dal jazz, dal blues, dal country ma anche dalla musica classica ha sviluppato un suo personalissimo e inconfondibile stile.

Sabato 4 maggio alle 19.30 un incontro ancora da annunciare. Mentre alle 22 in concerto Le Mandorle. “La pizza il pop la musica elettronica” è il loro album d’esordio, il titolo dell’album lo hanno spiegato così: ‘Il pop perché vogliamo farvi cantare. La musica elettronica perché vogliamo farvi ballare. La pizza perché abbiamo fame. Una fame che non potete neanche immaginare.’ In entrambe le serate il Terrazzo del Teatro della Compagnia sarà il luogo d’incontro e lo spazio per i dibattiti, dove ascoltare le playlist delle due generazioni e soprattutto degustare la Birra Bruton, il Vino Rosè dell’Azienda Agricola Inserrata di la Serra e stuzzichini vari.

Per informazioni:
www.musicastrada.it

Biglietti disponibili su: https://www.mailticket.it/manifestazione/UM26/GENERAZIONI_FESTIVAL_CASTELFRANCO

Platea biglietto unico non numerato 10 Euro + d.p.

27/04/2019