Al Nextech Special ospite Adam Beyer il 'Re' della techno svedese

Venerdì 7 dicembre 2018 al Padiglione Cavaniglia della Fortezza da Basso, in apertura l'alfiere della dance italiana Enrico Sangiuliano e i resident Wooden Crate

Torna il tradizionale appuntamento con la musica techno in Fortezza da Basso. L'occasione è Nextech Special che venerdì 7 dicembre proporrà una line-up di livello mondiale, per un pubblico sempre più ampio ed esigente. Tra i nomi spicca sicuramente quello del Re della techno svedese, ovvero Adam Beyer, dj producer tra i più influenti della scena elettronica.

Parte fondamentale della sua carriera è certamente il marchio che ha reso la techno un fenomeno globale, ovvero quello dell'etichetta Drumcode. Celebrato il 20esimo anniversario nel 2016, Drumcode non è soltanto una label che produce dj di successo ma anche e soprattutto un brand, un'identità musicale e un punto di riferimento nella scena elettronica. Proprio attraverso Drumcode, Beyer riesce a scovare nuovi talenti ed al tempo stesso espandersi in giro per il mondo grazie alle serate brandizzate ed all'omonimo show trasmesso in ben 53 differenti paesi. Tra i vari progetti che lo vedono attivo anche il Junction 2, un festival techno con base a Londra che ogni anno ospita il meglio della techno mondiale. Nella line-up della scorsa edizione anche Carl Cox che si è esibito back to back proprio con Beyer. 

Aprirà la serata Enrico Sangiuliano, nato come ingegnere del suono, ha iniziato a produrre musica elettronica negli anni '90. La visibilità internazionale arriva nel 2015 con il remix del DJ Boris di "Can you hear me", diventato il brano techno più venduto su Beatport, sotto l’etichetta discografica Alleanza. A seguito dell’importante riconoscimento, Sangiuliano continua a produrre hit: "X-Pollination" prodotta dall’etichetta Unrilis, "Trrbulence" e "Start Of Madness" dall’etichetta Drumcode. Tuttavia è stato l’EP "Moon Rocks" a decretare il suo successo, facendo conquistare al dj il primo posto come “best-seller techno artist” nel 2016 su Beatport.

A fare gli onori di casa i dj resident di Nextech, ovvero i Wooden Crate. Il duo, formato da Davide Rosafio e Giuseppe Gonzalez, è nato quasi dieci anni fa nella scena musicale fiorentina. Negli ultimi anni sono entrati a far parte di una importante label, la Dirty Session Records di Luca Bear e successivamente hanno iniziato a partecipare ai prestigiosi party ufficiali Cocoon, la storica etichetta di Sven Väth.

Per informazioni:
www.nextechfestival.com

28/11/2018