Un lungo weekend di musica con l'Amiata Piano Festival

Dal 25 al 28 luglio quattro concerti in cartellone con un omaggio a Pasolini, una prima assoluta di Silvia Colasanti, i tanghi di Piazzolla, il Boléro di Ravel e la Rapsodia in blu di Gershwin

L’Amiata Piano Festival ha in serbo un lungo weekend di musica al Forum Bertarelli di Poggi del Sasso (Cinigiano, GR): da giovedì 25 a domenica 28 luglio 2019, quattro concerti che spaziano dal Boléro di Ravel alla Rapsodia in blu di Gershwin, da una prima assoluta di Silvia Colasanti ai tanghi di Piazzolla

Giovedì 25 luglio alle 19 è in programma Tra la carne e il Cielo: un originale omaggio a Pier Paolo Pasolini scritto da Azio Corghi, il decano dei compositori italiani, con la drammaturgia poetica di Maddalena Mazzocut-Mis. Ispirato alla musica di Bach, è dedicato alla violoncellista Silvia Chiesa. Sul palco anche il pianista Maurizio Baglini, il soprano Nika Gorič e la Roma Tre Orchestra diretta da Massimiliano Caldi. Si potranno ascoltare anche il Concerto brandeburghese n. 5 e il Concerto per pianoforte e orchestra n. 7 di Johann Sebastian Bach e alcune celebri colonne sonore per il cinema di Luis Bacalov con Massimo Mercelli flauto solista.

Due capolavori tra i più amati di sempre sono in cartellone per venerdì 26 luglio: il Boléro di Maurice Ravel e la Rapsodia in blu di George Gershwin. L’Amiata Piano Festival ne propone una versione molto particolare: nel primo caso si tratta di una trascrizione per pianoforte a quattro mani e violino, nel secondo di una trascrizione per violino e pianoforte. Accanto a Baglini si esibiranno la violinista rumena Clara Cernat e il pianista e compositore francese Thierry Huillet. In programma anche musiche di George Enescu, Camille Saint-Saëns e dello stesso Huilliet.

Il concerto di sabato 27 luglio si aprirà con una prima assoluta: Aria per pianoforte e quartetto d’archi della compositrice Silvia Colasanti, tra le più interessanti della scena contemporanea, vincitrice nel 2013 dello European Composer Award di Berlino e nominata Ufficiale della Repubblica dal Presidente Sergio Mattarella. Gli interpreti saranno il pianista Sandro De Palma e il Quartetto Guadagnini, che eseguiranno anche due capisaldi del repertorio cameristico: il Quartetto per archi n. 19 di Wolfgang Amadeus Mozart e il Quintetto per pianoforte e archi in fa minore di César Franck.

Il weekend si chiuderà domenica 28 luglio a passo di tango con due interpreti tra i più raffinati e apprezzati in questo accattivante repertorio: il chitarrista Giampaolo Bandini e Cesare Chiacchiaretta al bandoneon, con la partecipazione di Silvia Chiesa al violoncello. In programma una ricca antologia delle musiche di Astor Piazzolla: Bandoneon, Ave Maria, Zita, Fuga y misterio, Invierno porteño, La muerte del angel, Oblivion, Libertango. Ma si potranno ascoltare classici di Leo Brouwer e Máximo Diego Pujol.

Come di consueto, durante l’intervallo di ciascun concerto verrà offerta al pubblico una degustazione dei vini della Cantina ColleMassari all’esterno del Forum, un luogo panoramico ideale per godere la vista dei magnifici tramonti della Maremma toscana.

Biglietti:
www.boxofficetoscana.it

Per informazioni:
www.amiatapianofestival.com
Tel. + 39 339 4420336

10/07/2019