'Genius Loci' a Santa Croce: 3 giorni di musica in uno scenario unico

Dal 26 al 28 settembre in programma oltre 20 eventi tra cui Massimo Cacciari e Maurizio Ghelardi, Marcello Fois e Boosta, Marina Rei e Paolo Benvegnù, Diodato, Chiara Frugoni e 'Lilac For People' tra cui l’ex collaboratore dei King Crimson Keith Tippett

La danza ipnotica dei Dervisci Rotanti all’alba nel Chiostro di Arnolfo, il reading di Marcello Fois sui suoni creati dal vivo da Boosta dei Subsonica, il dialogo tra Massimo Cacciari e Maurizio Ghelardi, il concerto dell’ex collaboratore dei King Crimson Keith Tippett. E ancora, i concerti di Diodato e del duo Marina Rei & Paolo Benvegnù, la lectio magistralis di Chiara Frugoni sull’iconografia francescana, il live dei Lilac For People: questi e molti altri gli eventi al centro della terza edizione di Genius Loci, il festival che, dal 26 al 28 settembre, accompagnerà i visitatori alla riscoperta del complesso monumentale di Santa Croce.

Alla storica Chiara Frugoni è affidata l’apertura, giovedì 26 alle 19.15 nel Cenacolo, con la lectio magistralis sulla figura di San Francesco e la rappresentazione che ne fece Giotto nel ciclo pittorico della Cappella Bardi in Santa Croce. A seguire il concerto del sassofonista Mirko Guerrini in coppia con la pianista Andrea Keller, una delle eccellenze della musica australiana (ore 20.30, Cenacolo); segue il reading di Marcello Fois sui suoni creati dal vivo da Boosta dei Subsonica (ore 21.30, Cenacolo), mentre direttamente dal Canada arrivano le chitarre, le voci e l’elettronica dei canadesi Efrim Manuel Menuck (fondatore dei Godspeed You! Black Emperor) e Kevin Doria, che con la loro stravagante malinconia musicale inciteranno a una romantica ribellione (ore 22.45, Cenacolo).



Tra le tante voci, anche quella avvolgente della giovane Francesca Gaza, che con il suo moderno ensemble (formato da Jacopo Fagioli alla tromba, ficorno; Francesco Panconesi al sax tenore; Federico D’Angelo al sax baritono, clarinetto basso; Lorenzo Pellegrini alla chitarra e Mattia Galeotti alla batteria) presenterà “Lilac for people”, progetto che affonda le radici nel jazz, ma si nutre delle suggestioni del pop e dell’elettronica (26/09 ore 19.45 Chiostro del Brunelleschi). Alle 20.45 Gianni Coscia (fisarmonica) e Gianluigi Trovesi (clarinetti) si esibiranno in un concerto tributo a Umberto Eco (26/09 ore 20.45, Chiostro del Brunelleschi).

In programma anche i concerti di Diodato (26/09 ore 22.00 Chiostro del Brunelleschi) e dei chitarristi chitarristi Finaz (Bandabardò), Riccardo Onori (Jovanotti, Stefano Bollani, Diaframma, Dirotta su Cuba) e Andrea Faccioli (Luci della Centrale Elettrica, Baustelle) che si esibiranno nella performance “Strings on the moon”, omaggio alla luna con 50 anni di canzoni dedicate al famoso satellite, tra mito e romanticismo (26/09 ore 22.40 Chiostro del Brunelleschi). 

Il programma di venerdì 27 si aprirà alle 19.15 con il talk di Maurizio Ghelardi, docente presso la Scuola Normale di Pisa e del filosofo Massimo Cacciari che, moderati dal giornalista Raffaele Palumbo, dialogheranno intorno al tema “Follia e Salvezza” (27/09 19.45, Cenacolo); le attrici Gaia Nanni e Daniela Morozzi saranno le protagoniste del reading musicale “Anima Mundi” di Vincenzo Zitello, dove, accompagnati dall’arpa celtica e arpa bardica, attraverso filosofia e letteratura si invocherà l’universalità dei diritti umani (ore 20.30, Cenacolo). Sono dolci e dinamiche, ma anche acidule all’occorrenza, le melodie che scaturiscono dall’unione sentimentale e artistica dell’ex King Crimson Keith Tippett, storico gruppo musicale di rock progressivo britannico, con la moglie Julie, cantante unica dal timbro sognante (ore 21.45, Cenacolo). A seguire alle 23 concerto del pianista Alessandro Lanzoni, che ha all’attivo collaborazioni con musicisti quali Ralph Alessi, Thomas Morgan ed Eric McPherson (ore 23, Cenacolo).

Venerdì 27 i musicisti Alessandro di Puccio al vibrafono e Giulio Ottanelli al sax contralto delizieranno il pubblico con musiche rinascimentali dalla corte dei Medici (ore 19.30 e proseguirà con la II parte alle 23.30); Gabriele Evangelista e Gabriele Ponticelli si esibiranno in “Alone together” duetto, pensato e prodotto in prima assoluta per “Genius Loci” (ore 20.30).

Varie le occasioni per godere delle architetture antiche che si conservano in Santa Croce, come quella del Chiostro del Brunelleschi dove venerdì 27 si susseguiranno in una girandola musicale il concerto degli Handlogic, vincitori dell’edizione 2016 del Rock Contest (ore 20); gli Hobby Horse, trio collettivo che propone un imprevedibile mix di stili e generi, incontro a tratti violento fra linguaggi musicali, passando dalla slam poetry a hip hop, bossa nova, psichedelia, prog rock, techno e musica da camera (ore 21.00) e infine il duo di Marina Rei & Paolo Benvegnù, dove i due artisti del panorama italiano giocano e sperimentano, come fosse un dialogo confidenziale tra due amici proponendo “Canzoni contro la disattenzione in box” (ore 21.45).

In chiusura, nel Chiostro di Arnolfo all’alba del 28 settembre, la danza ipnotica dalla Turchia dei Dervisci Rotanti “Galata Mevlevi Ensemble”, diretti dal Maestro Sheik Nail Kesova. Dichiarati dall’UNESCO “Patrimonio culturale dell’umanità” rappresentano ormai il simbolo del misticismo orientale, che prende origine in tempi lontani, nel tredicesimo secolo circa. 

L’ingresso a Genius Loci è gratuito, fino a esaurimento posti. Le prenotazioni possono essere fatte dal 17 settembre attraverso il sito eventbrite.it. Per poter permettere una fruizione più ampia di quella fisicamente disponibile, Controradio realizzerà una diretta radiofonica (FM 93.6 - 98.9) e Facebook (Controradio Firenze) della manifestazione.

Le visite nell’Opera di Santa Croce si svolgeranno dal 5 ottobre fino al 4 gennaio 2020 e sono aperte a un numero limitato di partecipanti, è consigliata la prenotazione (info: www.santacroceopera.it – booking@santacroceopera.it – tel. 055.2466105 (int.3) Prenotazione e acquisto: http://ticka.santacroceopera.it/.

18/09/2019