Maremma a tutto jazz: grandi ospiti sul palco del Grey Cat Festival

Fino al 27 agosto a Castelnuovo Val di Cecina: in cartellone anche il celebre pianista Brad Mehldau e il trio di Peppe Servillo

Grande musica jazz in Maremma con il Grey Cat Festival, lo storico appuntamento musicale che anche quest'anno porterà grandi artisti da tutto il mondo sul palco di Castelnuovo Val di Cecina, con un programma di spettacoli fino al 27 agosto.
Il cartellone riserva uno spazio importante a quattro progetti internazionali: il solo di uno dei più grandi pianisti jazz, Brad Mehldau (il 20 agosto a Follonica), il quartetto all star di Bireli Lagrène, Antonio Faraò, Eddie Gomez e Lenny White (il 13 a Follonica), il suono del deserto del Sahara unito al rock di Nashville di Bombino (il 16 a Gavorrano), e il trio di Steve Kuhn con Swallow e Baron (il 12 a Scarlino).

Per il jazz italiano tra gli ospiti Enrico Pieranunzi e Gabriele Mirabassi (il 19 a Sassofortino), Rosario Bonaccorso e il suo 'travel notes' (special guest Stefano Di Battista, il 22 a Massa Marittima), la Cosmic Renaissance di Gianluca Petrella (il 21 a Scarlino), il trio di Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite (concerto organizzato dalla Fondazione Toscana Spettacolo il 27 a Grosseto).

E ancora spazio a due progetti originali: l'omaggio a Miles Davis del Daniele Malvisi Six Group (una collaborazione di Grey Cat Jazz Festival con Estate Fiesolana e Valdarno Jazz Festival - Monterotondo Marittimo), l'omaggio della giovane cantante Valentina Toni a Katyna Ranieri (Campiglia Marittima) e il nuovo progetto di Stefano Cantini, Riccardo Tesi e Maurizio Geri sulle tracce delle migrazioni 'dall'Appennino al mare', cioè dalla montagna pistoiese alla Maremma, che hanno caratterizzato il secolo scorso verso i luoghi della produzione metallifera (Follonica).

10/08/2015