MUSART FESTIVAL A FIRENZE, DA CAETANO VELOSO A ROBERTO BOLLE

Musart Festival a Firenze, da Caetano Veloso a Roberto Bolle

Dal 13 al 24 luglio, in piazza della Santissima Annunziata, torna l'evento immancabile dell'estate con un calendario ricco di spettacoli, visite guidate e iniziative culturali

Caetano Veloso, leggenda della musica brasiliana, l'etoile Roberto Bolle, Francesco De Gregori, Danilo Rea, Nicola Piovani e molti altri ancora. Sono solo alcuni artisti di fama internazionale attesi sul palco del Musart Festival, appuntamento abituale dell'estate a Firenze, in programma dal 13 al 24 luglio in piazza della Santissima Annunziata.
Anche quest’anno, infatti, la prestigiosa piazza a due passi dal Duomo diventa un teatro a cielo aperto e si anima di concerti, visite guidate, mostre, docu-film ed eventi collaterali.

Si parte il 13 luglio con “Roberto Bolle and Friends” per passare, poi, al 15 luglio con il concerto di Nicola Piovani con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino; il giorno successivo il palco del festival ospita i successi in versione sinfonica di Francesco De Gregori; gli appassionati di Pink Floyd, Deep Purple, Queen e Led Zeppelin possono partecipare invece al grande concerto "Rock the opera", mercoledì 17 luglio. Giovedì 18 luglio è la volta dell’ex chitarrista dei Genesis Steve Hackett, mentre Caetano Veloso approda al Musart Festival venerdì 19 luglio.
Sabato 20 luglio piazza Santissima Annunziata è la cornice del cantautorato di Loreena McKennitt; lunedì 22 luglio è in programma il tributo alla colonna sonora del Trono di Spade, riadattata all’Ensemble Symphony Orchestra.
Martedì 23 luglio torna in esclusiva il Perigeo, gruppo simbolo delle sperimentazioni rock-jazz italiane degli anni Settanta. Il festival si chiude con un evento speciale: il concerto all’alba del pianista Danilo Rea, mercoledì 24 luglio. 

Prima dei live, si potranno visitare gratuitamente giardini, luoghi d'arte e palazzi adiacenti alla piazza, tra cui l'Istituto degli Innocenti che, proprio nel 2019, festeggia 600 anni di attività; l’Istituto Geografico Militare; la Biblioteca dell’Università di Firenze; la Chiesa di  Santa Maria degli Innocenti; la Chiesa di San Francesco Poverino; il Giardino del Museo Archeologico; la Basilica di Santissima Annunziata e l’Accademia di Belle Arti di Firenze. Immancabile la mostra fotografica “Because the Night” dedicata ai grandi concerti del passato.

 

Info: www.musartfestival.it

02/04/2019