Paolo Benvegnù porta i 'Racconti delle nebbie' in Sala Vanni a Firenze

Il 20 e 21 dicembre due serate per presentare in uno spettacolo inedito la ristampa dell'audio-libro, sul palco insieme a Benvegnù anche Riccardo Tesio, Nicholas Ciuferri e Nicola Cappelletti

Il prossimo 20 e 21 dicembre Paolo Benvegnù e Nicholas Ciuferri, porteranno in scena alla Sala Vanni di Firenze  lo spettacolo di letture e canto “Racconti delle nebbie, Ultimo atto”. Un doppio appuntamento che andrà a chiudere il primo capitolo di questo progetto a cui si andranno ad aggiungere due nuovi elementi: a Paolo Benvegnù, voce narrante e canto, e Nicholas Ciuferri, voce narrante, si uniranno infatti Riccardo Tesio (Marlene Kuntz) alla chitarra e Nicola Cappelletti all’elettronica. Nel corso delle due serate sarà inoltre presentata la ristampa dell’audio-libro “I Racconti delle Nebbie”, edita e distribuita da People Records, la nuova collana editorale della casa editrice People.



“Racconti delle nebbie, Ultimo atto” è uno spettacolo prodotto da Blackcandy produzioni & Factory prod., in collaborazione con Spazio Alfieri e People Pub. Vite che si incrociano nell'inseguimento, storie di uomini e donne sconosciuti eppure immortali. Come tutto. Come tutti. Le canzoni di Paolo Benvegnù e le narrazioni di Nicholas Ciuferri si intersecano e si mescolano per dare vita, per dare fuoco, per dare amore, per esplorare le brume degli oceani e le rugiade del primo mattino ai margini dei fiumi. Un percorso di musica e parole sugli uomini, sulle cose sulla relazione tra Noi e l'Altro.

Paolo Benvegnù è un chitarrista e cantautore italiano, i suoi brani sono stati cantati anche da Mina (Io e Te), Irene Grandi (È solo un sogno), Giusy Ferreri, Marina Rei (Il mare verticale). Benvegnù è stato il chitarrista-cantante fondatore degli Scisma, imprescindibile gruppo alternative-rock italiano ormai sciolto, con cui ha registrato, prodotto e composto tre dischi su etichetta Parlophone-EMI.

Instaurato un forte legame con la scena artistica di Firenze, Benvegnù ha costruito un proprio studio di registrazione a Prato e, parallelamente a una nuova carriera solista, inizia quella di produttore artistico con tantissimi album tra i quali Perturbazione, Terje Nordgarden e Brychan.

Nel 2004 pubblica il suo primo album solista “Piccoli Fragilissimi Film”. Il disco diventa immediatamente un “classico” del panorama indipendente, ricevendo un ottimo riscontro di pubblico, recensioni entusiastiche e piazzandosi tra i migliori album dell'anno.  “Le Labbra” che esce a febbraio 2008 viene accolto immediatamente come uno dei migliori dischi italiani degli ultimi anni e viene accompagnato dal singolo de “Il Nemico”.

L’autunno 2011 è una stagione ricca di soddisfazioni per Paolo Benvegnù, che riceve il Premio Radioindie Music Like, come artista più trasmesso dal circuito radiofonico che determina la classifica Indie Music Like. "Hermann" si classifica secondo alle Targhe Tenco 2011, nella categoria miglior disco in assoluto dell’anno. Inoltre Paolo Benvegnu’ riceve al MEI il premio come miglior solista dell’anno, Premio Italiano Musica Indipendente 2011 (PIMI). Nell’Ottobre 2014 esce Earth Hotel per l’etichetta Woodworm Music, distribuito da Audioglobe. Il 3 marzo 2017 esce il suo nuovo disco, “H3+”, seguito da un lungo tour. Il 2018 lo ha visto nuovamente al fianco di Marina Rei nel tour di “Canzoni contro la disattenzione” e con Nicholas Ciuferri nella genesi del progetto “I Racconti delle Nebbie”. Nato come serie di reading-concerti, “I Racconti delle Nebbie” è uscito a marzo 2019 sotto forma di raccolta di narrazioni musicali pubblicata da Woodworm. All’inizio del 2019 è entrato a far parte della famiglia di Black Candy Records, a Firenze.

17/12/2019