The Cleopatras alla conquista del Giappone, esce 'Onigiri Head'

di Costanza Baldini

Le 'Fab Four' fiorentine non stanno mai ferme e al ritorno dal tour in Oriente hanno dato alle stampe un nuovo gustosissimo 7 pollici

Le The Clepoatras sono quattro ragazze: Vanessa, Marla, Camilla e Alice. Se vi è capitato di vederle suonare dal vivo una volta sicuramente non vi dimenticherete di loro, sono una valanga 'rosa' di garage rock, grinta e dolcezza che non potrà non avervi toccato il cuore. Le fab four di Firenze si distinguono da anni anche per testi impegnati e femministi uniti a una freschissima carica pop.
Le The Cleopatras non si fermano mai, e dopo il tour di CLEOPOWER con cui hanno girato Italia, Europa e Giappone, pubblicano Onigiri Head un vinile con quattro tracce, due inedite e due cover. Il sound è sempre garage rock, con un po' di punkrock e powerpop, marchio di fabbrica della band fin dagli esordi del 1998. Il disco è anche l'occasione per presentare Vanessa, nuova frontgirl della band. Onigiri Head è stato ispirato dal recente tour in Giappone, e il videoclip del brano testimonia quanto le ragazze ne vadano pazze. Bad Cat è un brano casto ed innocente che celebra le due passioni delle Cleopatras: i Cramps e i felini. L’ep contiene poi due hit pop degli anni 80: Amoureux Solitaire di Lio e Rock’n’roll Robot di Alberto Camerini.

Il vostro nuovissimo 7 pollici si ispira a un tour che avete fatto in Giappone, raccontatemi tutto sono curiosissima! Dove siete state? Qual è stata la risposta del pubblico giapponese?
Sì il nuovo 7", per la precisione in vinile rosa (una vera chicca!), lo abbiamo intitolato 'Onigiri Head', proprio per fare un omaggio al buonissimo snack giapponese...Anche l'ultimo videoclip del brano testimonia quanto ne andiamo pazze!
La stesura di Onigiri Head è stata fatta proprio durante il nostro tour a Tokyo: cinque giorni in cui abbiamo fatto quattro date, diciamo che è stato tutto molto intenso! Il live più bello e che ci è rimasto senz'altro nel cuore è stato quello al "Chicks Riot Night", un festival tutto al femminile in cui abbiamo conosciuto molte female band giapponesi, in particolare siamo diventate amiche delle Melvins. Tra l'altro proprio in questa settimana uscirà un servizio televisivo su NHK World (sarebbe la Rai giapponese) in cui parleranno anche di noi!

The Cleopatras, Onigiri Head
The Cleopatras, Onigiri Head


Cosa vi è piaciuto di più del Giappone?
Era tutto molto ben organizzato! Ci sembrava quasi un sogno: arrivare in un locale dove puntualmente ci accoglieva la fonica -sì perché, a differenza che in Italia, abbiamo incontrato tutte donne foniche - che già aveva preparato il palco, la strumentazione e ci faceva fare il soundcheck in maniera puntuale ed efficace. In più anche per i live tutto era organizzato in maniera ineccepibile! Tutto questo ci ha permesso di avere il tempo di suonare, ma anche di visitare la città durante il giorno. E poi anche la città di Tokyo è fuori dagli schemi, sembra di essere in un cartone animato…le persone sono pazze, anche se poi ai concerti tutti sono abbastanza contenuti e silenziosi.

Le The Cleopatras hanno subito recentemente un importante cambio di formazione chi ha sostituito chi e perchè?
La seconda chitarrista Rossana ha deciso di abbandonare (al suo posto non è subentrata nessuna); anche Elisa, la cantante, ha lasciato il gruppo ed è stata sostituita da Vanessa che suona anche la tastiera.

Avete scelto di reinterpretare due hit pop degli anni 80: Amoureux Solitaire e Rock’n’roll Robot, come mai proprio questi due pezzi?
Con il cambio di formazione ci siamo trovate inevitabilmente a dover cercare nuovi suoni, ma grazie alla tastiera e alla vocalitá di Vanessa la direzione da prendere ci è venuta abbastanza naturale. Abbiamo voluto quindi fare una sorta di "The Cleopatras play Hits of the 80s", morivamo dalla voglia di cotonarci i capelli e abbigliarci alla Jane Fonda!

Ho visto dalla vostra pagina Facebook che il prossimo autunno-inverno sarete parecchio in giro a suonare, ragazze voi suonate tantissimo, siete molto amate! Secondo voi cosa conquista del vostro sound?
Sì questo autunno siamo impegnate in diversi tour, il prossimo è per Halloween in Germania. Passano gli anni e Le Cleopatras hanno saputo andare avanti reinventandosi e facendo tesoro dei cambiamenti e anche delle difficoltà che inevitabilmente si sono presentate. Sicuramente non ci annoiamo.
Quello che è dietro alla band è una organizzazione ferrea, la volontà, la determinazione e il desiderio di suonare insieme e di migliorarci sia da un punto di vista del sound che delle nostre performance. E poi alla base c'è anche tanto divertimento! Se non siamo insieme passiamo le ore nella cleochat a programmare, discutere su possibili progetti, a fantasticare e tanto altro ancora! Ecco penso che questa energia sia la prima cosa che emerge nei live. 
In più, soprattutto ultimamente, stiamo riscuotendo un notevole successo tra il pubblico femminile e questo è per noi una grande soddisfazione! Basti pensare che gli ultimi festival a cui abbiamo partecipato erano tutti femminili: a metà settembre a Londra al "Loud Women Festival" e il fine settimana appena passato a Innsbruck al "Dare Ya Festival", entrambi eventi internazionali organizzati da collettivi femministi. Forse sta iniziando a passare il nostro messaggio!

15/10/2019