Good news, scoperta italiana contro il virus: il ventilatore 'si sdoppia'

L'invenzione del professor Marco Ranieri del reparto di Rianimazione e Anestesia dell'Ospedale Sant'Orsola di Bologna permetterà di raddoppiare le terapie intensive

Gli italiani sono un popolo incredibile e lo dimostrano soprattutto nei momenti più difficili. L'invenzione del professor Marco Ranieri del reparto di Rianimazione e Anestesia dell'Ospedale Sant'Orsola di Bologna permetterà di raddoppiare le terapie intensive e quindi di salvare molte vite umane.

Il professore ha messo a punto un circuito che consente alla stessa macchina di far respirare due persone contemporaneamente, questo permetterà il raddoppiamento delle postazioni di terapia intensiva. Lo produrrà l'azienda Intersurgical di Mirandola.

"Due giorni fa in Lombardia erano stati esauriti i ventilatori, - ha dichiarato- mi sono sentito al telefono con il mio corrispondente lombardo Antonio Pesenti. Eravamo disperati di fronte a quella situazione. Abbiamo lavorato tutta la notte, cercando all’estero cosa era stato fatto, consultando altri colleghi. Avevamo bisogno di trovare una soluzione in tempi rapidi".

Così è nata l’idea. "Un circuito che consentisse a una sola macchina di ventilare due persone contemporaneamente. Abbiamo chiamato l’azienda Intersurgical di Mirandola, gli abbiamo raccontato la nostra idea e loro, senza neanche un disegno sotto mano, hanno realizzato un prototipo". Ieri mattina è arrivato al Sant’Orsola, è stato testato e funziona.

20/03/2020