La Toscana offre al Ministero la sua App per le mamme in attesa

La Regione offre l'applicazione APPyMamma, che accompagna le future madri durante le fasi del percorso nascita fino al primo anno di vita del bambino

La ministra della salute Giulia Grillo ha dichiarato che vorrebbe sviluppare "un'app sulla maternità con informazioni certificate" e dalla Regione Toscana arriva l'offerta di utilizzare hAPPyMamma, app, attiva dall'1 marzo che accompagna le future madri durante le fasi del percorso nascita, dalla gravidanza fino a tutto il primo anno di vita del bambino, con indicazioni e informazioni per facilitare l'accesso e la fruizione dei servizi offerti dal Ssn.

La app attiva in Toscana è stata realizzata per conto della Regione dal laboratorio management e sanità dell'Istituto di management della Scuola Sant'Anna di Pisa. Spiega Stefania Saccardi, assessore toscano alla salute, che ha offerto la disponibilità della app: "Si tratta di uno strumento innovativo e pensato per promuovere la salute della mamma e del bambino, offre indicazioni georeferenziate sui servizi consultoriali e ospedalieri relativi al percorso nascita, permette anche di avere il libretto di gravidanza in formato digitale."

"Nel rispetto della filosofia del riutilizzo di software fra gli enti italiani, del risparmio e per una diffusione di conoscenze e buone pratiche, credo che la ministra Grillo possa accettare il nostro regalo, rodato e già disponibile sui principali store per tablet, smatphone e pc. - aggiunge Saccardi - naturalmente, in un'ottica di solidarietà, la Toscana è pronta ad estendere l'offerta anche a tutte le altre Regioni che ne avranno bisogno, soprattutto quelle più in difficoltà e i cui cittadini subiranno le nuove politiche di autonomia differenziata".

18/03/2019