TUMORI, ECCO IL MACCHINARIO CHE AIUTA A NON PERDERE I CAPELLI

Il macchinario per ridurre la perdita dei capelli donato alle sedi di oncologia di Carrara e Pontremoli

È possibile arginare alcuni effetti collaterali della chemioterapia. Macchinario donato ai centri oncologici di Carrara e Pontremoli. È il primo della Toscana

Un innovativo macchinario per ridurre la perdita dei capelli nei pazienti sotto chemioterapia è stato donato dalla Fondazione Marmo e associazione "Il volto della speranza onlus" alle sedi di oncologia di Carrara e Pontremoli (Massa Carrara). Il macchinario consente, tramite un casco e una cuffia ipotermica, di abbassare in modo costante (a quattro gradi centigradi) la temperatura del cuoio capelluto della persona che sta effettuando la chemioterapia.

Il sistema è stato presentato nella sede del Day hospital oncologico, nel centro polispecialistico Achille Sicari di Carrara. «Questa riduzione della temperatura determina una vasocostrizione che permette di ridurre il passaggio del farmaco nei follicoli piliferi, minimizzando gli effetti collaterali della chemioterapia» spiega il direttore dell'oncologia, Andrea Mambrini. «La perdita di capelli è ridotta. La cura è più umana».

Il macchinario, fa sapere Mambrini, è già operativo. E Massa Carrara è il primo ambito territoriale ad utilizzarlo in Toscana. «Il nostro reparto - dice - è da sempre molto attento agli aspetti legati all'umanizzazione delle cure».

12/10/2018