'BUON VIVERE' E TURISMO: IL PUNTO CON DIRE&FARE A BUCINE

Contro sulle opportunità di sviluppo turistico a Bucine il prossimo 25 settembre

Il tour 'Officine d'identità' promosso da Anci e Regione Toscana è l'occasione per un confronto con i territori sulle potenzialità di sviluppo turistico

Sviluppo turistico e potenzialità del territorio al centro del tour di 'Officine d'identità', promosso da Regione Toscana e Anci all'interno della rassegna itinerante 'Dire&Fare' che fa tappa la prossima settimana a Bucine.

Come prevede il format la giornata - in programma il prossimo 25 settembre all'Abbazia di San Pietro a Ruoti - saranno analizzati i principali driver turistici e le nuove forme di narrazione del territorio, in particolar modo dedicandosi agli ambiti del Chianti e del Valdarno aretino. L'apertura dei lavori è affidata al sindaco di Bucine Piero Tanzini ed a Francesca Basanieri, responsabile Turismo e Marketing Territoriale Anci Toscana .

A seguire gli interventi di Stefano Romagnoli della Regione Toscana, di Alberto Peruzzini (direttore di Toscana Promozione Turistica) che si concentrerà su 'Driver e motivazioni di viaggio' ed ancora Paolo Chiappini, direttore di Fondazione Sistema Toscana che presenterà le opportunità della piattaforma tecnologica di 'Make'. Infine Emilio Casalini, il giornalista e scrittore che come in ogni incontro si soffermerà sulle 'nuove forme di narrazione del territorio'.

Nel pomeriggio si terranno due tavoli di lavoro paralleli nei quali saranno analizzate le questioni specifiche relative al percorso per la costituzione dell’ambito turistico del Chianti e del Valdarno aretino. Ad ogni tavolo sono invitati a partecipare amministratori, enti, scuole, associazioni, aziende, cooperative, operatori ed esperti del settore.
Partendo dal racconto di alcune esperienze e progetti locali verranno individuati punti di forza edebolezza rispetto a nuove idee per lo sviluppo turistico.

22/09/2018