Firenze è green: nuovi bus ibridi e passeggeri del tpl in aumento

di Chiara Bianchini

12 nuovi bus ibridi vanno ad arricchire la flotta di Ataf, tra le più green e giovani in Europa

Nella cornice di Piazza Santissima Annunziata, Firenze ha mostrato il suo lato più green e sostenibile. Sono stati infatti presentati 12 nuovi autobus ibridi della flotta di Ataf Gestioni che andranno a garantire una mobilità ancora più sostenibile per cittadini e turisti che si muovono nella Città Metropolitana di Firenze.

Questi bus ibridi vanno ad aggiungersi ai 30 presentati lo scorso febbraio in Piazza Santa Croce. Si tratta di 12 mezzi ad elevate prestazioni in termini di confort e sicurezza del viaggio che vanno ad unirsi alle esigenze di una mobilità ecosostenibile, permettendo così un ulteriore abbattimento dei consumi e delle emissioni inquinanti. Inoltre, gli autobus sono dotati di un sistema di videosorveglianza a bordo a tutela della sicurezza dei viaggiatori e del personale e di monitor che forniscono informazioni e notizie sul servizio di trasporto e sull’esperienza di viaggio.

Questa è stata anche l’occasione per fare un bilancio da parte di Ataf: negli ultimi 5 anni il parco mezzi è stato rinnovato del 60%, con 209 bus messi in servizio per il tpl fiorentino, e oggi Ataf ha una tra le flotte più giovani in Europa con una età media di sette anni ed ecosostenibili, l’80% della flotta è ibrido, elettrico o Euro 6. Questi investimenti, che ammontano a circa 3 milioni di euro, sono stati fortemente apprezzati dagli utenti che, sempre negli ultimi cinque anni, sono continuamente aumentati fino a raggiungere quota 95milioni con oltre 10milioni di viaggi in più effettuati all’anno sui mezzi pubblici.

L’unione di questi due fattori, il rinnovamento della flotta e il maggior utilizzo dei mezzi da parte dei cittadini, ha generato una riduzione stimata delle emissioni inquinanti di CO₂ nell’atmosfera corrispondente a quelle prodotte da 2mila automobili.

Negli anni, la rete di trasporto di Ataf Gestioni è stata completamente riorganizzata in funzione della progressiva messa in esercizio della tramvia di Firenze con l’obiettivo di facilitare l’integrazione ferro/gomma e potenziare e migliorare il servizio pubblico in tutta l’area metropolitana di Firenze. Anche per questo motivo, sono stati introdotti titoli di viaggio smart, il cui acquisto è sempre più facile, e che integrano treni e bus: dall’aprile 2018 sono state emesse 70mila smart card Unica Toscana e circa 40mila Tessere Studente per l’Università degli Studi di Firenze con abbonamento ai servizi di trasporto, oltre ai biglietti di corsa semplice che possono essere acquistati online o a bordo dei bus Ataf Gestioni con la carta di pagamento il biglietto Ataf&Linea a 1,50 euro (senza maggiorazione di prezzo) grazie all’iniziativa Florence Cashless Experience.

In attesa della sentenza del Consiglio di Stato per quanto riguarda la gara regionale per il tpl proseguono i benefici del contratto ponte siglato tra la Regione Toscana e le aziende del trasporto pubblico locale. In questo anno e mezzo sono oltre 300 i nuovi autobus urbani ed extraurbani entrati in servizio in tutta la Toscana e entro la fine del 2019 si arriverà a ben 350.  

12/09/2019