Nuovi bus elettrici e ibridi per la città di Siena e una nuova App

di Chiara Bianchini

'Tiemme Mobile 2.0' servirà per accedere a tutti i servizi di mobilità direttamente dal proprio smartphone

Prosegue il percorso di rinnovamento della flotta di Tiemme sulla base di due caratteristiche fondamentali dei nuovi bus: la sostenibilità e l’innovazione. A Siena sono entrati in servizio mezzi di ultima generazione, concepiti all’insegna della sostenibilità ambientale e delle molteplici funzioni proprio per adattarsi al meglio e tutelare il centro storico della città.

Durante l’inaugurazione sono stati presentati alcuni esemplari di una fornitura completa che conta 14 mezzi ovvero 2 ibridi Mercedes Citaro K Hybrid (di un totale di 6 nuovi mezzi ibridi che la prima volta entrano in servizio all’interno del servizio urbano di Siena), 2 elettrici Rampini Alé EL e 2 Iveco Daily Urban Euro 6 di ultima generazione (di un totale di 6 mezzi). Alla fine dell’anno saranno 131 i nuovi autobus in totale acquistati da Tiemme nel biennio 2018-19, frutto ulteriore del contratto-ponte stipulato dalla Regione con le aziende di trasporto.

In questa occasione è stato annunciato anche il lancio sulle piattaforme Google Play e Apple Store della nuova App Tiemme Mobile 2.0, ovvero l'ultima versione dell'applicazione gratuita che consente l'accesso a tutti servizi online: acquisto biglietti e abbonamenti; ricerca percorsi ed orari in tempo reale; individuazione fermate con Gps ed altro ancora.

All’attenzione all’ambiente si uniscono tecnologia e sicurezza - spiega il Presidente di Tiemme, Massimiliano Dindalini - così da essere in sintonia con i diversi profili dell’utenza di Siena: le persone anziane in primis o diversamente abili ma anche coloro che utilizzano ogni giorno il mezzo pubblico per raggiungere il centro nevralgico della città per motivi di lavoro o di studio e quindi i turisti che visitano la città e si muovono in modo sostenibile. Gli autobus hanno caratteristiche innovative anche per la sicurezza dell’autista e per garantire informazioni di bordo, sia internamente con annuncio vocale della fermata che esternamente, con una più facile identificazione del numero della linea e del percorso. Inoltre andiamo a potenziare l’innovativo servizio Pay and Go che da settembre consente di pagare il biglietto urbano direttamente a bordo con la propria carta bancaria, senza alcun aggravio di costi”.

29/10/2019