Autocerticazione, il nuovo modello. Andrà dichiarata la 'non positività'

Sul sito del ministero dell'Interno il nuovo modulo da compilare per gli spostamenti. Andrà esplicitato di non essere positivi al virus

E' già disponibile sul sito del Ministero dell'Interno il nuovo nuovo modello  di autocertificazione che cittadini italiani devono portare con sè per i propri spostamenti in caso di necessità come per spesa, salute o lavoro. Cosa cambia però rispetto al precedente?  E' presente una nuova voce con la quale l'interessato deve autodichiarare la 'non positività' al Covid19, dunque di non trovarsi nelle condizioni previste dall'articolo 1, comma 1, lettera c, del decreto dell'8 marzo 2020 che prescrive il "divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus". 

Merita precisare che l'autocertificazione parla chiaro: dobbiamo dichiarare di non essere 'risultati' positivi al virus, dunque questo prevede che sia stato fatto un tampone. La nuova certificazione non deve dunque creare allarmismo nei cittadini che potrebbero essere 'portatori inconsapevoli' del Covid19. In questo caso non dichiarerebbero il falso. Si parla infatti di persone 'risultate' positive al virus.

Il nuovo modello prevede anche che l'operatore di polizia controfirmi l'autodichiarazione, attestando che quest'ultima viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. Così il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

Da questo link potrete scaricare il nuovo modello di autocertificazione

17/03/2020