Festival d'Europa 2019: ecco tutti gli eventi culturali

Concerti, mostre, danza, teatro, incontri, foodtasting, laboratori, workshop a tema circense e molto altro tutto da scoprire

Ricco di appuntamenti anche il programma culturale che si apre mercoledì 1 maggio nel Cortile di Palazzo Strozzi con l’inaugurazione della mostra fotografica A Dream Called Europe a cura di ANSA e Fondazione Palazzo Strozzi. Un racconto per immagini sul fenomeno migratorio in Europa, tra mancata integrazione, nuove povertà e ingiustizia sociale (1-9 maggio, ore 10-20, giovedì fino alle 23). 40 Years of European Parliament Direct Elections è il titolo della mostra dedicata ai 40 anni del Parlamento Europeo, ospitata nel Cortile di Michelozzo di Palazzo Vecchio, dove saranno esposti alcuni documenti originali e i manifesti della campagna elettorale realizzati da Jean-Michel Folon, oltre a una sua scultura (3 maggio, ore 8-20).

Sabato 4, a conclusione di The State of the Union 2019, ritorna Porte Aperte a Villa Salviati, un open day che racconta l’UE attraverso una serie di eventi che spaziano dall’arte, con la mostra di sculture di Franco Berretti, curata da Andrea Mello e ospitata nel giardino della Villa (ore 10-18); alla danza, con le lezioni di Quadriglia (ore 10.45) e di balli popolari di gruppo (ore 11); e al cibo, con sessioni di food tasting e laboratori per la preparazione di pasta fresca (ore 12-17).

Per i più audaci previsti workshop a tema circense: trampoli, trapezi e, per i più piccoli, laboratori di bolle di sapone (ore 10.30-17.30). I giovani interpreti dell’Orchestra REMUTO (REte MUsicale Toscana), progetto nato per promuovere l’educazione musicale nelle scuole, saranno i protagonisti degli appuntamenti musicali del pomeriggio (Interludes in the Grottoes ore 13.30-16; concerto dell’Orchestra Junior: ore 16.30; concerto Silent King Big Band: ore 17.15). Al pubblico più giovane è destinato Leonardo da Vinci’s Fables, evento ideato come un viaggio alla scoperta dei fenomeni naturali, del valore della conoscenza e dell’arte, attraverso la lettura delle favole di Leonardo (ore 15). Sarà possibile prenotarsi per le guidate alla Villa e agli Archivi Storici (tel. 055 6802590 email: info@cittanascosta.it).

Nel programma culturale del Festival anche l’incontro “A Scuola d’Europa - Piccoli Ambasciatori: Confronto e Gioco” con gli studenti dell’Istituto Comprensivo Ghiberti, impegnati in una ‘seduta speciale’, all’insegna della cittadinanza attiva europea (lunedì 6, Palazzo Medici Riccardi, Sala Luca Giordano, ore 15); e la sessione formativa Mindfulness for Digital Era 4.0 condotta da una trainer professionista, Carina Asuncion, e dedicata ai temi della leadership e della resilienza (mercoledì 8, The Student Hotel Lavagnini, ore 18, su registrazione).

Per gli appuntamenti firmati Fabbrica Europa, da segnalare il ritorno della compagnia catalana La Fura dels Baus con la performance Free Bach 212, (3 maggio, Stazione Leopolda); la pièce TrapTown dell’artista fiammingo Wim Vandekeybus, (5 maggio, Teatro della Pergola); il concerto di Michel Portal e Theo Ceccaldi (9 maggio, Teatro della Pergola); e l’omaggio a Little Fun Palace, leggendario progetto di università della strada che approda a Firenze grazie alla compagnia OHT con un lavoro dedicato all’Europa (7-9 maggio, PARC Performing Arts Research Centre).

Giovedì 9 maggio riflettori puntati sulla decima edizione della Notte Blu organizzata da Europe Direct Firenze che quest’anno ritorna al Complesso delle Murate con un programma ricco di appuntamenti. A partire dal laboratorio “La Street Art racconta l’Europa ai bambini”, a cura di Lucia Montuschi e Barbara Lo Giudice (ore 17); e al talk show “Europa: falsi miti e prospettive”, organizzato in collaborazione con TuinEuropa – YouinEU, e dedicato al futuro del Vecchio Continente. Ci sarà la possibilità anche di seguire un workshop sul video mapping (ore 15.30); partecipare a un tandem linguistico inglese-italiano (ore 17); e persino sperimentare un’originale esperienza immersiva all’insegna del blu Europa (ore 20). Alle 21 la presentazione del progetto TuinEuropa-YouinEurope, 30 flash mob in tutta la Toscana per raccontare l'Europa e le sue istituzioni; mentre alle 21.15 sul palco arriva la band del momento, i fiorentini Loren. Da segnalare poi la mostra fotografica “Immigrazione ed integrazione”, organizzata dall’Associazione fotografica Diaframma Aperto e nata dai lavori degli allievi del corso di progettazione fotografica (anno 2015/2016). Venerdì 10 maggio la Libreria Nardini, sempre nel Complesso delle Murate, ospita l’incontro “Esilio e diritto d’asilo” con Vittoria Franco, filosofa, già senatrice della Repubblica, Valentina Pagliai, collaboratrice del Robert F. Kennedy Human Rights Italia, Severino Saccardi, direttore di Testimonianze, Simone Siliani, direttore della Fondazione culturale Responsabilità Etica e codirettore di Testimonianze, e Jacopo Storni, giornalista del Corriere Fiorentino e scrittore. Coordina Ennio Bazzoni, direttore editoriale di Nardini Editore.Con la partecipazione straordinaria in musica e parole di Angela Batoni e Matteo Ceramelli (ore 18.30). Tutti gli eventi della Notte Blu sono a ingresso gratuito.

Tutti gli eventi sono consultabili su www.festivaldeuropa.eu

 

30/04/2019