Toscana colpita dal maltempo. Una vittima ad Arezzo

Ritrovato senza vita un uomo di 72 anni. Colpiti duramente anche i territori delle province di Firenze e Grosseto. Forti disagi anche sulla costa. In azione i mezzi della Protezione Civile Regionale

L'ondata di maltempo, come previsto, ha colpito e funestato la Toscana provocando forti disagi e, purtroppo, anche una vittima nell'aretino. Piena attività per la Sala Operativa Unificata Permanente delle Regione, che ha seguito per tutta la notte l'evolversi della situazione del maltempo che ha colpito il territorio toscano. Fin dal primo pomeriggio di ieri violente e persistenti precipitazioni temporalesche hanno colpito le zone di Arezzo e dell'Empolese. In serata, le criticità hanno interessato anche Grossetano e Senese, mentre nelle prime ore di stamani ad essere colpita è stata la costa a sud di Livorno.

UN MORTO. E' stato ritrovato morto l'uomo di 72 anni disperso dalla serata di ieri ad Arezzo, nella frazione di Olmo. I vigili del fuoco e la polizia locale hanno individuato l'auto del 72enne vuota nei pressi di un sottopasso delle Ristradelle, nella tarda serata, mentre il corpo senza vita dell'anziano è stato rinvenuto nei pressi del campo sportivo di Olmo stamani intorno alle 8.10. L'uomo si trovava in mezzo al fango e ai detriti, non lontano dalla propria auto che è stata travolta dalla piena.

Quattro, invece, le persone evacuate a Pieve a Quarto, sempre in provincia di Arezzo, per lo smottamento di un terreno e altre quattro da via Anconetana, nel capoluogo di provincia, per la caduta di un controsoffitto. 

Colpita anche l'antichissima pieve di Sant'Eugenia al Bagnoro, alle porte di Arezzo, invasa dall'acqua fuoriuscita dal vicino torrente: i danni alla chiesa, documentata fin dal 1012, sono ingenti. L'acqua è penetrata fino a mezzo portone. Sul posto si è recato anche il vescovo Riccardo Fontana per un sopralluogo.

AREA FIORENTINA. Danni e allagamenti in Valdelsa, in provincia di Firenze, per una bomba d'acqua: in tre ore caduti 108 millimetri di pioggia a Gambassi Terme e a Certaldo come spiega l'Unione dei Comuni dell'Empolese-Valdelsa. Nella frazione di Case Nuove, a Gambassi, è straripato il rio Petroso in una zona di campagna, interessando campi agricoli mentre a Badia a Cerreto alcune famiglie sono bloccate in casa non riuscendo, con i loro mezzi, a muoversi causa gli allagamenti nelle strade vicinali. Interrotta la strada per Montaione e il sindaco di Gambassi Paolo Campinoti, su Facebook, ha invitato i cittadini a non percorrere la provinciale Volterrana. A Certaldo allagate alcune strade e i sottopassi non sono percorribili. Sui vari fonti stanno lavorando sia squadre dei vigili del fuoco che del volontariato. In provincia di Firenze ci sono ancora problemi per l'energia elettrica per circa 270 persone.

VERSILIA. intervento dei vigili del fuoco, con personale su moto d'acqua, in Versilia, a Lido di Camaiore (Lucca) per soccorrere un surfista in difficoltà per il forte vento e il mare che stava ingrossando. Ha operato anche la guardia costiera. Allagata poi la passeggiata di Viareggio. Un albero della Pineta di ponente, in via Vespucci, nel centro della cittadina versiliana, è caduto su un'auto in sosta all'interno della quale non c'era nessuno. Diverse anche le strade allagate nel centro urbano.

PISANO. Cinque turisti della provincia di Siena sono stati, invece, salvati la notte scorsa dai vigili del fuoco dopo essersi persi in una zona impervia e boschiva dell'alta Val di Cecina, a Pomarance (Pisa), in località Miccia. Si tratta di tre uomini e due donne che hanno perso l'orientamento dopo essere stati sorpresi dal forte temporale durante una passeggiata in un bosco e che sono stati raggiunti a piedi dai pompieri e tratti in salvo. L'allarme è scattato ieri sera alle 22.30 su segnalazione dei carabinieri che avevano raccolto la richiesta di soccorso e soltanto dopo diversi tentativi i cinque sono stati contattati telefonicamente e la sala operativa dei vigili del fuoco è riuscita a farsi inviare le coordinate geografiche del punto dove si erano radunati gli escursionisti che sono stati raggiunti a piedi dalla squadra e riaccompagnati lungo la strada principale dove hanno potuto recuperare i loro veicoli senza ulteriori conseguenze.

GROSSETANO. Un giovane, rimasto intrappolato con la sua auto nel sottopasso stradale ferroviario del Casone comune di Follonica, è stato salvato dai vigili del fuoco del distaccamento di Follonica (Grosseto) questa notte, intorno alle 4:30. Il ragazzo era salito sul tetto della vettura per sfuggire alla piena dell'acqua. I pompieri lo hanno raggiunto e tratto in salvo. Sono infatti numerosi gli interventi dei vigili del fuoco, tutti nella parte nord della provincia di Grosseto dovuti ad allagamenti e alberi pericolanti. Tra questi un pino che è stato messo in sicurezza sulla strada provinciale 158 delle Collacchie, nei pressi di un camping.

AMIATA. Un fiume di acqua e detriti ha invaso nella notte Abbadia San Salvatore nel versante Senese del Monte Amiata. Molti allagamenti con smottamenti, cassonetti e fioriere per le strade e auto portate via dalla forza dell'acqua. A cedere, nella parte alta del paese, anche un argine del laghetto verde. Allagamenti, secondo quanto riferito dai vigili del fuoco, anche all'ospedale. I pompieri hanno effettuato trentacinque interventi, alcuni sono ancora in corso. Sul posto pure i carabinieri e i volontari della protezione civile.

IL GOVERNATORE. "Una brutta nottata per la Toscana. Ieri pomeriggio e stanotte una serie di temporali molto forti hanno messo a dura prova molte zone della Toscana. Ad Arezzo è morta anche una persona". E' quanto scrive sulla sua pagina Facebook il presidente Enrico Rossi. "La Protezione civile regionale - prosegue - è stata subito attivata e ha risposto alle richieste pervenute dai territori. Abbiamo già annunciato alla Protezione civile nazionale che domani dichiareremo lo stato d'emergenza e che cominceremo la conta dei danni. Oggi alle 15 ci sarà una prima riunione con le Province e le Prefetture. Naturalmente se ci sarà bisogno interverremo anche con risorse regionali".

"Gli esperti - sottolinea il presidente - dicono che un evento di questa natura non si è mai riscontrato nel mese di luglio e che è un segno chiaro dei cambiamenti climatici. Nella giornata di oggi si attendono altri temporali, anche se per gli esperti gran parte dell'energia della perturbazione dovrebbe essersi scaricata ieri".

L'EVOLUZIONE. Il LaMMA ha seguito con regolari monitoraggi pubblicati sul sito del Centro Funzionale Regionale l'evolversi dalla situazione, e nelle prossime ore verrà aggiornata la valutazione dello stato di criticità.

Dati i numerosi allagamenti occorsi in provincia di Arezzo, e soprattutto nel capoluogo, la SOUP ha attivato la Colonna Mobile Regionale per inviare mezzi e volontari con il principale scopo di intervenire nelle operazioni di svuotatura e bonifica: 37 squadre per un totale di 92 volontari sono arrivate sul posto dalle altre province e sono al lavoro fin dalle prime ore di stamani.

Dettagli e consigli sui comportamenti da adottare si trovano all'interno della sezione "Allerta meteo" del sito della Regione Toscana, all'indirizzo http://www.regione.toscana.it/allertameteo

 

28/07/2019