Buon compleanno, Collodi. I 193 anni del 'babbo' di Pinocchio

Tante le iniziative in programma per l'anniversario di Carlo Lorenzini, autore delle avvenuture di Pinocchio. Iniziative a Collodi e a Firenze, ingresso gratuito a Villa Bardi. Premi all'attore Giuseppe Pambieri e alla Fiorentina femminile

Ormai manca poco. Il prossimo 24 novembre saranno trascorsi esattamente 193 anni dalla nascita a Firenze di Carlo Lorenzini, l’autore che con lo pseudonimo di "Collodi" avrebbe firmato una delle opere letterarie italiane più diffuse al mondo: "Le avventure di Pinocchio".

Anche quest’anno l’Associazione Culturale "Pinocchio di Carlo Lorenzini" - nata nel 2010 per tenere viva la memoria del "babbo" del burattino più famoso al mondo attraverso iniziative di carattere sia culturale, sia benefico – organizza una serie di appuntamenti che inizieranno domenica 24, con l’omaggio alla casa natale di Lorenzini e una conferenza dedicata al trentennale della caduta del muro di Berlino, dove Pinocchio sarà messaggero di Pace. Il programma si svilupperà tra Collodi e Firenze.

Culmine delle celebrazioni nella giornata di lunedì 25 novembre con il conferimento del premio "Pinocchio di Carlo Lorenzini 2019" a dieci personalità della società civile e militare che si sono distinte in altrettante categorie, idealmente riconosciute in un personaggio della fiaba di Pinocchio, tra i quali l’attore Giuseppe Pambieri, la Fiorentina calcio femminile e il maresciallo dei Carabinieri, Giuseppe Giangrande.

Per questa edizione, l’artista Caterina Balletti ha realizzato l’immagine simbolo del “Premio” ispirandosi proprio al 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci.

Pinocchio Balletti

«Quest’anno il Premio sarà dedicato al caro Andrea Jengo, il direttore della sede toscana della Rai scomparso la scorsa settimana» dichiara Monica Baldi, presidente dell’Associazione Culturale Pinocchio di Carlo Lorenzini. «Con lui se ne va un grande e lungimirante dirigente che ha saputo altresì riconoscere il reale principio ispiratore del Premio Pinocchio di Carlo Lorenzini; inoltre, come l’anno scorso, è stato membro di Giuria e ha concesso l’ospitalità alla cerimonia di conferimento in Rai. Ci mancherà molto».

Inoltre, in occasione dell’anniversario della nascita di Collodi, domenica 24 novembre ingresso gratuito a Villa Bardini (Costa San Giorgio 2, Firenze). Sarà così possibile visitare le due mostre allestite in villa, una delle quali è dedicata proprio al capolavoro di Collodi, Pinocchio. Il provvedimento è stato disposto dalla Fondazione CR Firenze e dalla Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron.

La mostra "Enigma Pinocchio. Da Giacometti a LaChapelle" (aperta fino al 22 marzo), a cura di Lucia Fiaschi, è un viaggio nell’arte contemporaneo dedicata all’enigmatico burattino di legno. Domenica primo dicembre l’ingresso alla villa e al giardino è invece gratuito poiché il complesso aderisce all’iniziativa del Ministero per i Beni e le attività Culturali e per il Turismo che prevede l’ingresso gratuito nei luoghi della cultura ogni prima domenica del mese.

 

22/11/2019